stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Auto elettriche a Palermo, parte il servizio Car Sharing. Il sindaco: siamo ad un punto di svolta - Video

Auto elettriche a Palermo, parte il servizio Car Sharing. Il sindaco: siamo ad un punto di svolta - Video

PALERMO. Presentato a Palermo il servizio Car Sharing Elettrico. Ventiquattro Renault Zoe assicureranno il servizio in città.

Il progetto è inserito nel più ampio piano nazionale Demetra, ed è stato illustrato dal sindaco Leoluca Orlando, dal presidente dell'Amat Antonio Gristina, dal responsabile Infrastrutture e reti di Enel Italia Gianluigi Fioriti, dagli assessori comunali alla Mobilità e all'Ambiente Giusto Catania e Cesare Lapiana, e da Bernard Chretien, direttore generale di Renault Italia. Un traguardo per la città che si inserisce nel più ampio progetto di mobilità condivisa e intermodale che Amat e Comune di Palermo stanno portando avanti,
è stato reso noto nel corso della conferenza stampa.

«Questo progetto - ha sottolineato l'assessore comunale alla Mobilità, Catania - non è un fatto isolato ma parte di un complessivo piano di mobilità sostenibile. Questo 2015 è appunto l'anno della mobilità sostenibile: partirà il bike sharing a novembre, è stata avviata la pedonalizzazione del centro storico, sono state inaugurate le piste ciclabili che si completeranno nel 2017, realizzata la rete tramviaria. A Palermo - ha aggiunto - si muovono ogni giorno 610 mila macchine, un numero insostenibile, una situazione grave. Lo sforzo è spostare persone che si muovono su veicoli privati sui mezzi pubblici».

Tra gli altri progetti in fase di avvio anche il servizio di bike sharing, verrà inaugurato a novembre e conterà su una flotta di 400 biciclette a pedalata muscolare, 20 a pedalata assistita e 10 scooter elettrici.

«L'invenzione del car sharing è importantissima, costa poco, usi l'auto privata, un mezzo intelligente e comodo, il più vicino alla mobilità privata», ha sottolineato l'assessore Cesare Lapiana.

Il responsabile Infrastrutture e reti di Enel Italia, Gianluigi Fioriti, ha definito quella di oggi «una giornata importante. Palermo è una bella città ricca di monumenti, la mobilità elettrica salvaguarda la salute dei cittadini ma anche il contesto ambientale più ampio. Oggi i veicoli elettrici sono evoluti, così come il sistema di supporto e ricarica che garantisce un pieno modo sicuro e conveniente. Supporteremo il servizio qui a Palermo con 16 infrastrutture di ricarica, frutto di una tecnologia implementata in Italia e diffusa in tutto il mondo. Abbiamo 1800 strutture di questo tipo in Italia ed Europa».

Soddisfazione è stata manifestata da Bernard Chretien, direttore generale di Renault Italia: «L'azienda - ha sottolineato - è fiera che Palermo ci ha scelto per il car sharing elettrico, Zoe è simbolo di eccellenza, zero emissioni e zero rumore. Ciò vuol dire rispetto per il cittadino, e rispetto del patrimonio artistico della città».

Per il sindaco Leoluca Orlando «tram, pedonalizzazioni, car sharing, bike sharing, fanno parte di un progetto di innovazione della città complessivo. Siamo l'unica città a sud di Firenze che pratica il car sharing elettrico. Questo rappresenta un momento di svolta e se qualcuno ancora non se ne è accorto, pazienza». «La realizzazione del progetto Demetra, predisposto da Amat - ha affermato Di Gristina -. con il coinvolgimento di Enel e Renault consente alla città di poter vantare la flotta più numerosa di auto elettriche del circuito italiano 'Io guido Car Sharing'».

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X