Ricciardo guida il Palermo: "Col Messina una partita come le altre"

Tre gol all'attivo in rosanero, tutti segnati al Barbera: l'attaccante Giovanni Ricciardo è sempre più leader del Palermo. Ultima in ordine di tempo la rete messa a segno contro il Marina di Ragusa, esempio evidente di un innato fiuto per il gol: "Sono felice di aver segnato il terzo gol e di averli fatti tutti e tre sotto la curva al Barbera", dichiara l'attaccante messinese che resta in attesa di potere festeggiare anche in trasferta. Magari con una nuova esultanza: "Magari a breve potrò provare qualche esultanza ma per ora va bene andare sotto la curva"

E adesso per Ricciardo inizia una settimana particolare. Domenica prossima si gioca contro l'Fc Messina, contro le origini del bomber rosanero che però tende a minimizzare le pressioni in vista di un derby dal gusto 'retrò' per il tifo palermitano: "Sarà una settimana come le altre. Per me è solo una partita che vale tre punti e sarà un derby caldo". "Lavoreremo da martedì perché dobbiamo imparare a goderci le vittorie - continua Ricciardo - Sicuramente ci sarà qualche amico che farà qualche sfottò perché sono nato a Messina e vivevo a un’ora dalla città".

Insomma "step by step" sembra voler dire Ricciardo che adesso potrà contare anche su un nuovo compagno d'attacco, l'esperto Sforzini. "Non esiste un posto fisso in campo, chi merita gioca - dichiara il bomber messinese - Se dovessimo giocare solo con una punta gioca chi sta meglio tra me e Sforzini". Eppure, come ammesso dallo stesso Pergolizzi, è possibile anche la convivenza dei due: "Potremmo anche giocare insieme. Pensavo che ci mancasse uno con le mie caratteristiche, Sforzini ci serviva".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X