stampa
Dimensione testo

Palermo, c'è anche il campo. Stellone lancia la sfida al Brescia: "Le vicende del club non ci distraggono"

«Il Brescia gioca bene, viene da molti risultai utili consecutivi, ma è solamente un punto sopra di noi. Li rispettiamo, ma anche loro devono sapere che siamo il Palermo e possiamo mettere in apprensione i nostri avversari». Carica l’ambiente l’allenatore rosanero Roberto Stellone in vista dello scontro diretto alle 21 al Barbera, contro il Brescia allenato dall’ex Eugenio Corini.

Stellone sa bene quali sono le caratteristiche dei lombardi e punta tutto sull'organizzazione dei suoi giocatori che saranno spinti da uno stadio pieno come non mai in questa stagione. "Alla squadra ho spiegato le caratteristiche di Alfredo Donnarumma - dice Stellone - ma tutti le conoscono. Tutti dovranno fare attenzione agli avversari. Tutto dipenderà dai duelli individuali: vinceremo la partita se prevarremo in tutte le zone del campo. Per fare questo servono i giocatori, e noi li abbiamo; organizzazione, e noi l’abbiamo; spirito di gruppo, e noi lo metteremo. In più sappiamo che ci sarà lo stadio pieno e per noi sarà un grandissimo aiuto».

Infine, a proposito della situazione societaria, Stellone assicura la massima concentrazione da parte dei suoi giocatori. "Situazioni del genere - dice - le stiamo vivendo ormai nell’ultimo mese con maggiore intensità, ma è dall’inizio dell’anno che facciamo i conti con tutto questo. Al di là di quello che si legge, i giocatori in campo dimenticano tutto. Non c'è nessuno che si farà distrarre».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X