stampa
Dimensione testo

A Cagliari De Zerbi si gioca tutto: "Dobbiamo entrare in campo col coltello fra i denti" - Video

PALERMO. Roberto De Zerbi sa bene che la partita di Cagliari potrebbe essere decisiva. Il tecnico rosanero avverte la pressione dell’ambiente e del presidente Zamparini, ma prova a mostrare serenità: “Ho sentito il presidente, mi è sembrato tranquillo e abbiamo analizzato la partita. La pressione è la stessa di quando sono arrivato, la stessa dello scorso anno. Non mi da fastidio essere in discussione, anche se l’allenatore preferirebbe di essere sempre tranquillo. Questo, però, non c’è mai quando si perde. La squadra deve essere libera e deve giocare con il coltello tra i denti per portare a casa il risultato, non bisogna portare anche il peso dell’allenatore”.

De Zerbi ha le idee chiare: “Ancora non stiamo giocando, e non prendiamo punti. Qualcosina a tratti nei novanta minuti, però, c’è stato. Ho già quasi scelto la formazione, ma devo fare ancora delle valutazioni. Recupera solo Andelkovic, devo valutare quelli che hanno giocato sempre in pochi giorni. Oltre l’aspetto del giocatore, che viene prima di tutto, bisogna considerare anche la forma fisica. In questo senso posso fare qualche scelta diversa, ma non per l’importanza della partita ma per essere al 100%”.

Passo indietro, analisi del match perso con l’Udinese: “Abbiamo subito gol stupidi per mancanza di attenzione e concentrazione. Contro l’Udinese pensavo a tutto tranne che subire il gol dell’1-2, la voglia di far gol ha fatto calare l’attenzione in qualche circostanza. Non penso sia un problema tattico, visto che contro Torino e Roma abbiamo giocato con 5 difensori”.

De Zerbi sbotta quando si parla del suo gioco: “Per ora sto leggendo un sacco di fesserie, si dice che io sia integralista: ho un’idea da portare avanti, ma mi adeguo. Se posso fare risultato gioco anche con due portieri, ma devo essere convinto che serve per fare risultato, altrimenti vado avanti con la mia idea ad ogni età. Le idee degli altri cerco di coglierle, di rubar qualcosa se sono idee che mi fa piacere rubare. Sono sicuro, però, di avere un’idea e la porto avanti”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X