stampa
Dimensione testo

Ugo Di Marzo, la chiesa di Roccella ha un nuovo parroco: a Palermo il rito di ingresso con Lorefice

PALERMO. "Questo 'chiasso' ha colpito Roma e Roma non lo dimenticherà mai". Parafrasando le parole di Giovanni Paolo II, pronunciate durante la 15esima Giornata mondiale della Gioventù nel 2000, Don Ugo Di Marzo ha parlato del "chiasso" che ultimamente ha colpito la comunità parrocchiale di Roccella a Palermo. E anche se lui stesso dice di essere arrivato "in punta di piedi", a detta di molti a provocare questo "chiasso" è stato proprio lui.

Definito "un vero e proprio uragano, umile ma molto intraprendente", Don Ugo Di Marzo è stato nominato nuovo parroco della chiesa Maria SS delle Grazie a Palermo. Presieduta dal vescovo Corrado Lorefice, si è svolta ieri la cerimonia di insediamento.

Chiesa gremita, momenti di commozione per il passaggio del testimone con il predecessore Salvatore Ribaudo ed entusiasmo di tutte le realtà parrocchiali pronte ad intraprendere un nuovo cammino: dal coro polifonico diretto da Salvo Russo, al Cammino Neocatecumenale. Dal gruppo scout al Laboratorio Collettivo Universale, pensato per i più piccoli del quartiere e gestito da un gruppo di volontari.

Di Marzo è dunque una novità per la comunità parrocchiale di Roccella che attendeva già da un po' l'arrivo di una nuova guida, dopo la rinuncia al mandato da parte di padre Ribaudo, figura rimasta comunque importante per la parrocchia, dopo 43 anni di servizio.

In questa gallery, alcune foto della cerimonia.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X