stampa
Dimensione testo

Palermo, nasce il marchio "Creizy line": abiti e oggetti realizzati dai ragazzi Down - Le foto

L’idea progettuale nasce dalla convinzione che la diversità è un valore aggiunto e va valorizzata nel gesto e nel segno spontaneo con cui l’artista si esprime.

Artisti psichiatrici, provenienti dalla Comunità Terapeutica Assistita CTA “Lares” mod. 5 e ragazzi con Sindrome di Down dell’A.F.P.D., al fianco di operatori e volontari, danno vita ad un’attività creativa che occupa il loro tempo quotidiano inserendoli in un'ottica di “prototipo/modello lavorativo” aderente di fatto ai principi del restiling. Nel laboratorio tanti materiali vengono rielaborati e assemblati secondo il gusto degli artisti.

Ogni singolo pezzo è interamente realizzato e decorato a mano, facendone per questo un oggetto unico nel suo genere, anche e soprattutto grazie alle eventuali piccole imperfezioni che, dimostrano la vera fattura artigianale del prodotto, nonchè espressione di pregio e qualità artistica.

Gli artisti hanno così dato vita ad una linea creativa con il marchio “Creizy line” (trad. linea pazza) che caratterizzata sia gli abiti che gli oggetti.

Nei locali è stata così “ritagliata”una parte per le attività creative, sartoria e costruzione oggetti, e una “Bottega Solidale” dove tutti possono ammirare le opere realizzate e contribuire, con un piccolo dono, alla “catena solidale” che ha come scopo quello di far realizzare i sogni ai nostri cari artisti. (n.d.r. il prossimo sogno è quello di raggiungere Roma il 28 gennaio in udienza dal Papa Francesco).

Inoltre, unica nel suo genere, la sezione “Mi cambio d’abito” sarà interamente dedicata alla solidarietà: si raccoglieranno abiti per i pazienti delle Comunità Terapeutiche che così avranno la possibilità di sceglierli nella “Bottega Solidale”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X