stampa
Dimensione testo

Mangiare e bere

Home Foto Mangiare e bere Wine See Sicily a Palermo il 16 e 17 dicembre

Wine See Sicily a Palermo il 16 e 17 dicembre

La quarta edizione di Wine See Sicily, che si svolgerà a Palermo il 16 e 17 dicembre all’EcoMuseo del Mare di via Messina Marine, punta i riflettori sul mondo vitivinicolo siciliano attraverso percorsi sensoriali che coinvolgeranno esperti e amanti del buon bere.

Due giornate dedicate all’immenso patrimonio culturale che il vino rappresenta per l’Isola, con vari appuntamenti previsti nelle diverse fasce orarie (15-17, per gli operatori del settore; 17-19 e 19-21). Dopo il successo dello scorso anno continua la fruttuosa collaborazione con i vari consorzi vitivinicoli locali e nazionali e con alcuni dei wine blogger italiani più seguiti sui social.

Due i momenti clou di questa edizione. Il 16 dicembre Momento WineSeeSicily realizzato in collaborazione con Blueat, start-up riminese che si occupa della trasformazione di specie aliene, come il granchio blu, per il consumo alimentare. Prevista anche la presenza della Tailor Made Chef Gabriella Garajo, che si occuperà della realizzazione di un piatto a base di granchio blu con l’abbinamento dei vini della cantine vinicole dei Principi di Spadafora e delle Cantine Pellegrino. Il 17 dicembre secondo Momento WineSeeSicily, in collaborazione con FishTuna, che prevede una masterclass personalizzata. La manifestazione proporrà anche confronti tra aziende operanti nel settore vitivinicolo ed enogastronomico per promuovere il turismo del settore in Sicilia: ampio spazio, infatti, sarà dedicato all’incoming turistico con varie iniziative della Regione Siciliana e di Federalberghi Palermo. «Wine See Sicily, giunto alla quarta edizione, è un evento che vuole accogliere gli amanti del settore, i veri wine lovers - dice Federico Abate, di Wine Sicily - e quest’anno abbiamo voluto puntare i riflettori sul raffinato connubio tra vino e mare, insieme all’area marina protetta di Ustica, la Regione Siciliana e l’EcoMuseo del Mare che ci ospita».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X