stampa
Dimensione testo

Artisti autistici espongono le loro opere: a Palermo c'è "Mostra...Mente"

Far parlare l’autismo attraverso il linguaggio dell’arte. È questo l’obiettivo di “Mostra…Mente”, l’evento artistico giunto alla sua terza edizione, che vede protagonisti cinque ragazzi neurodiversi di età compresa fra i 15 e i 26 anni, autori di 37 opere che saranno in esposizione nei locali del Centro culturale Biotos a Palermo domenica a partire dalle 17.

L’evento, organizzato dal Comitato L’Autismo Parla, in prossimità del 2 aprile, Giornata mondiale dell’autismo, promuove l’inclusione lavorativa delle persone autistiche e sostiene le azioni del Comitato in un luogo in cui raccontare la bellezza di progetti e farli crescere. Uno di questi è proprio la realizzazione di una galleria d’arte per promuovere le opere di questi ragazzi, perché l’arte non ha limiti di espressione e perché può essere davvero un modo di e per vivere. Spiega così Daniela Pizzuto, presidente del Comitato: “L’arte, linguaggio universale per eccellenza, è un mezzo espressivo per i nostri ragazzi ma potrebbe anche trasformarsi in uno strumento per immaginare un futuro inserimento lavorativo”. Come è noto lo spettro autistico penalizza alcune funzioni cognitivo-comportamentali, ma, di contro, a volte sembra esaltarne altre, che si sposano molto bene con attività artistiche e artigianali.

Le opere sono state realizzate da Chiara Costa, Dario Vaiarelli, Marco Previti, Anastasia Runfolo e Noah Isabella. La tecnica pittorica è usata con una capacità e sapienza a volte sorprendenti, dietro cui si nasconde tutto un mondo ancora in gran parte inaccessibile. Il ricavato delle donazioni per le opere andrà ai ragazzi. A contribuire al sostegno economico delle attività del Comitato saranno invece quattro opere pittoriche di artisti palermitani: “Ringraziamo di cuore Anna Torres, Daniela Verduci e Sabrina D’Alia – afferma il vicepresidente del Comitato, Luciano Tipa – per la loro generosità e sensibilità verso le problematiche che comporta lo spettro autistico, che colpisce sempre più bambini in Italia e nel mondo. Un ulteriore affettuoso ringraziamento va a Luca Mannino, meraviglioso artista palermitano che ogni anno ci ha sostenuti nell’organizzazione dell’evento e a Valerio Droga che annualmente ne cura la comunicazione”.

“Negli ultimi 35 anni – fanno eco i consiglieri del Comitato Gaetano Mormando, Roberta Gresti, Gaetano Gambino e Sabrina Tipa – il numero è aumentato un po’ ovunque: da quattro persone ogni 10.000 a una su 68. Certamente una maggiore capacità diagnostica è all’origine di questi numeri, ma non si possono escludere fattori ambientali ancora tutti da chiarire che si possano combinare a loro volta a predisposizioni genetiche”. In Sicilia si contano 5.000 soggetti autistici, di cui 1.800 solo a Palermo e provincia. I dati sono tuttavia aggiornati al 2007 perché purtroppo non c’è più un osservatorio dedicato.

La manifestazione è patrocinata dall’Assemblea Regionale Siciliana, dalla Presidenza della Regione Siciliana e dal Comune di Palermo ed è sostenuta da Eagle Formazione Aziendale, Optical Center Montalto, Studio D’Amore Consulenza Condominiale, Centro Culturale Biotos e Pasticceria Scimone, che allestirà un bakery corner per deliziare gli invitati.

Il Comitato “L’Autismo Parla” è nato a Palermo alla fine dell’ottobre del 2009 in seguito alla sospensione dei servizi e degli interventi terapeutici destinati a circa 700 bambini autistici in cura all’ospedale ‘Aiuto materno’, battendosi da allora non per ricevere finanziamenti ma per la riattivazione dei servizi e l’applicazione delle ‘Linee guida della rete assistenziale per i soggetti autistici’ emanate il 23 febbraio 2007. Tra le azioni di denuncia per la mancanza di diritti ricordiamo: l'invio delle telecamere di Striscia la notizia all'assessore alla Salute, l’incatenamento davanti al Teatro Politeama Garibaldi con l'associazione Aurora Onlus, l’occupazione dello Stretto di Messina e un flash mob alla Cattedrale di Palermo insieme al mondo degli insegnanti; infine, dal 2010 al 2015, la fiaccolata a Piazza Politeama il 2 aprile per la Giornata Mondiale dell’Autismo. Non a caso è a nome del Comitato L'Autismo Parla la determina del sindaco che decreta il 2 aprile Giornata cittadina dell'autismo a Palermo. Al momento il Comitato fa parte dell'organismo territoriale del Comune di Palermo per la promozione dei diritti delle persone disabili e del Comitato consultivo dell'ASP del capoluogo siciliano. Dal 2016 il Comitato veicola soluzioni volte alla ricerca, all'informazione e all'inclusione lavorativa delle persone autistiche.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X