stampa
Dimensione testo

Paolo Rossi a Palermo porta in scena l'Arlecchino - Foto

PALERMO. Paolo Rossi è autore e interprete dello spettacolo Arlecchino, che debutta al Teatro Biondo Stabile di Palermo venerdì 28 novembre alle ore 21.00. Insieme a Rossi sono in scena i musicisti Emanuele Dell’Aquila, Alex Orciari e Stefano Bembi. Autore delle musiche è lo stesso Dell’Aquila, mentre le canzoni sono di Gianmaria Testa. L’impianto scenico – con variopinti interventi pittorici – è firmato da Rossi e Andrea Stanisci.

Con questo spettacolo, scritto insieme a Riccardo Piferi e prodotto dal CRT di Milano, Paolo Rossi rende omaggio alla maschera di Arlecchino e ai suoi numerosi interpreti, primi fra tutti Marcello Moretti e Ferruccio Soleri, che grazie all’Arlecchino servitore di due padroni di Goldoni/Strehler, la cui prima edizione risale al 1947, sono diventati l’immagine vivente della tradizione centenaria della Commedia dell’Arte, l’icona di una creatività che ancora oggi non manca di meravigliare il pubblico di ogni continente, abbattendo ogni volta tutte le barriere di lingua e di cultura.

Più funambolico e lunare che mai, Rossi si lancia in nuovo percorso che lo costringe ad abbandonare la sua maschera per rivivere nei panni di un “Arlecchino nevrotico e surreale, in tono con il terzo millennio prossimo venturo”, proprio come l’aveva definito Giorgio Strehler. L’Arlecchino di Paolo Rossi è contemporaneo, anzi proiettato verso il futuro, incontenibile come un vulcano, irriverente, buffone, ma soprattutto infernale, meno vicino alle origini bergamasche e più a quelle dei personaggi farseschi della tradizione popolare francese.

Repliche fino al 7 dicembre. Paolo Rossi incontrerà il pubblico e gli studenti delle università e delle scuole giovedì 4 dicembre alle ore 11.00.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X