stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina Denaro in clinica era Andrea Bonafede, ecco carta d'identità e tessera sanitaria false

Messina Denaro in clinica era Andrea Bonafede, ecco carta d'identità e tessera sanitaria false

Matteo Messina Denaro si faceva chiamare Andrea Bonafede e negli ospedali presentava una carta d'identità rilasciata dal comune di Campobello di Mazara.

Nel documento, come si può vedere dalla foto, risulta nato il 23 ottobre 1963 e residente in via Marsala. Il boss è nato invece a Castelvetrano il 26 aprile 1962.  Il boss aveva con sé anche un codice fiscale con i dati relativi a Andrea Bonafede.

La carta d'identità utilizzata da Messina Denaro

Nella carta d'identità intestata a Messina Denaro è riportata anche l'altezza, 178 centimetri. Tra gli altri particolari: calvo e con gli occhi castani. Professione: geometra. La falsa tessera è stata emessa l’8 febbraio 2016 e sarebbe scaduta il 23 ottobre 2026. Gli stessi dati sono contenuti nella cartella clinica sequestrata alla Maddalena, dove stamattina è stato sorpreso il boss.

Interrogato il geometra Bonafede

Il geometra Andrea Bonafede, 59 anni, di Campobello di Mazara, titolare della carta di identità utilizzata dal super latitante, è stato interrogato oggi dai carabinieri. La carta di identità sarebbe stata falsificata da Matteo Messina Denaro, apponendo una sua foto al posto di quella del signor Bonafede. L'uomo non avrebbe risposto alle domande degli investigatori.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X