stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Incendiata installazione in piazza a Pollina, il sindaco: "Atto vile"

Incendiata installazione in piazza a Pollina, il sindaco: "Atto vile"

A Pollina era diventata una installazione gradita ai turisti. Il pagliaio realizzato in occasione del Presepe Vivente nel centro in provincia di Palermo non era stato rimosso proprio perché piaceva. Ma forse non proprio a tutti visto che qualcuno ha pensato bene di darlo alle fiamme. 

Piazza San Giuliano è stata scenario di un episodio che dal Comune definiscono increscioso. L'amministrazione guidata dal sindaco Pietro Musotto in un post su Fb racconta quanto accaduto: "Era rimasto lì dopo l'evento perché risultava gradevole ai passanti occasionali e ai turisti della domenica che spesso lo utilizzavano per uno scatto fotografico. Perciò, si era deciso di non smontarlo. Condanniamo l'atto vile e siamo sentitamente colpiti dall'accaduto".

Dopo le restrizioni del 2020, la nuova edizione del presepe vivente promosso dalla Parrocchia SS. Giovanni e Paolo era tornata ad accogliere i visitatori attraverso il suggestivo percorso per le vie del borgo e le degustazioni. Un evento che aveva richiamato molti turisti e che aveva portato l'amministrazione a lasciarne in piazza un simbolo, che però è stato distrutto dai vandali.

Alcuni volontari e membri dello staff del presepe hanno provveduto a ripulire il piazzale. "La risposta all' inciviltà, il servizio reso alla collettività, anche in questo caso risuona più forte", il commento dell'amministrazione su Facebook.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X