Palermo, la discarica non ha fine: "Dopo un anno e mezzo non viene rimossa"

di

Una discarica da un anno e mezzo cresce in via Luigi Galvani, nel quartiere Settecannoli di Palermo. "Si ingrandisce sempre più. Sono trascorsi 560 giorni dalla prima richiesta di rimozione seguiti da innumerevoli solleciti anche da parte degli uffici comunali preposti, ma tutto tace. Forse si interverrà quando i rifiuti impediranno il passaggio alle auto che continuamente transitano", denunciano dall'associazione Giovani In che ha la sede proprio in quella strada.

Anche il presidente della Seconda commissione consiliare Paolo Caracausi ha sollecitato un intervento straordinario per la rimozione dei rifiuti ingombranti, sollecitando il presidente della Rap Giuseppe Norata, il presidente della Reset Antonio Perniciaro, il sindaco Leoluca Orlando: "Nonostante i ripetuti solleciti eseguiti ancora oggi a distanza di oltre un anno e mezzo, nessun intervento è stato effettuato in via Luigi Galvani, vicino al numero 54  proprio vicino alla sede del centro giovanile dell'associazione di volontariato Giovani in, un bene confiscato alla mafia, frequentato da decine di ragazzi. I luoghi appaiono indecorosi e necessitano di un intervento straordinario cd urgente".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X