Mafia a Brancaccio, condanne definitive per undici boss e gregari - Nomi e foto

PALERMO. La Cassazione chiude il processo per la famiglia mafiosa di Brancaccio. Condanne definitive per boss e gregari del clan con in testa i Graviano. In tutto undici le condanne e quattro le assoluzioni per reati di associazione mafiosa ed estorsione.

La pena più pesante per Antonino Sacco: 15 anni e 4 mesi, la stessa condanna inflitta nel processo d'appello arrivata nel mese di aprile dello scorso anno. Pena confermata anche per Antonino Caserta (11 anni e 4 mesi), Matteo Scrima (8 anni), Girolamo Celesia (9 anni e 9 mesi), Pietro Asaro (8 anni), Salvatore Conigliaro (5 anni), Christian Divano (2 anni).

Condanne anche per Antonino Mistretta e Benedetto Graviano, a 4 anni per entrambi, a tre anni Giovanni Arduino, due anni per Salvatore Corrao, e Benedetto Graviano (4 anni).

Assolti, invece, Michelangelo Bruno, Salvatore Perlongo, Armando Porretto e Pietro Arduino.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X