stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Foto Calcio Sfida tra Resuttana San Lorenzo e Alba Alcamo, Casteldaccia in agguato

Sfida tra Resuttana San Lorenzo e Alba Alcamo, Casteldaccia in agguato

di

Con l'anticipo di domani, sabato 2 Aprile, tra Resuttana San Lorenzo e Alba Alcamo inizia il quart'ultimo turno del campionato di Promozione che nel girone A vede la fuga del Resuttana San Lorenzo in testa alla classifica dalla prima giornata e ora tallonata dal Casteldaccia a -5. Entrambe le squadre sono state impegnate nel turno di Coppa Italia con identico risultato, entrambe perdenti per 0-1, ma con destini alterni. Si è qualificato per le semifinali invece il team nerorosa di Mister Chinnici che pur perdendo di misura con il Real Aci ha difeso agevolmente il 3-0 ottenuto nella gara di andata dai palermitani grazie alla tripletta di Giampiero Clemente. Il Casteldaccia è stato eliminato dalla Leonfortese che è passata in vantaggio a un minuto dal fischio finale e poi ha vinto ai calci di rigore. Tornando alla 23ª giornata del campionato, gara abbordabile per la corazzata Resuttana contro gli alcamesi che stazionano a centro-classifica con 28 punti ben lontani sia dall'area playoff che da quella dei playout. Ma proprio il Resuttana ha dimostrato che gare di questo tipo presentano mille insidie: nella 21ª giornata Resuttana-San Vito al Giovanni Aloisio finì 1-1 con i trapanesi che giocarono alla pari dei palermitani. Insomma per Giovenco e compagni potrebbe essere una tappa importante di avvicinamento alla vittoria del girone e dunque alla promozione in Eccellenza. All'andata ad Alcamo finì 0-0.

Il Casteldaccia farà visita al Fulgatore (and. 1-3 per i palermitani) con i padroni di casa in zona playoff a 40 punti tallonato dal Raffadali a quota 37 pronti a sfruttare l'eventuale passo falso dei trapanesi. Gli agrigentini ospiteranno il Gangi (42 punti): è l'occasione giusta per cercare di accorciare il gap e inserirsi nel gruppo playoff ma contro i madoniti non sarà facile. La Folgore Castelvetrano ferma a 42 punti dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa con il Resuttana cerca la rivincita contro i cugini del San Vito. Le altre sono tutte sfide che interessano le parti basse della classifica. Carini-Villabate è una partita da ultima spiaggia per gli ospiti che con 12 punti sono in fondo alla classifica e il rocambolesco pari di domenica scorsa nella gara contro la Supergiovane Castelbuono (dal 3-0 al 3-3 ) potrebbe pesare psicologicamente sui ragazzi di mister Guida che però potrebbero sfruttare la voglia di vittoria del Carini per provare il colpaccio a casa di una squadra uscita sconfitta nelll' ultimo turno dalla gara esterna con il Kamarat. E proprio gli agrigentini, che hanno 19 punti, hanno il turno forse meno impegnativo con la trasferta a Lascari contro una squadra, la Lascari-Cefalù che non ha più nulla da chiedere al campionato.

Partita al cardiopalma invece tra Supergiovane Castelbuono (17 punti) e Partinicaudace (20 p.) con i madoniti costretti a vincere per continuare a sperare e con gli ospiti che con una vittoria potrebbero allontanarsi dalle sabbie mobili della zona play out. Le partite: Resuttana San Lorenzo - Alba Alcamo (sabato ore 15 - Misilmeri); tutte le altre gare domenica 3 aprile Città di Carini- Villabate (ore 15,30), S. Vito lo Capo- Folgore Castelvetrano (ore 16), Fulgatore- Casteldaccia (ore 16), Lascari Cefalù- Kamarat (ore 16), Raffadali- Gangi (ore 16), Superg. Castelbuono - Partinicaudace (ore 16). Classifica dopo 22 giornate: Resuttana 53 punti, Casteldaccia 48, Folgore Castelvetrano e Gangi 42, Fulgatore 40, Raffadali 37, Lascari Cefalù 31, Alba Alcamo 28, San Vito lo Capo 26, Carini 20, Partinicaudace 20, Kamarat 19, S. Castelbuono 17, Villabate 12.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X