stampa
Dimensione testo

Palermo, le ultime speranze per la Serie A diretta e i protagonisti: 2 gare decisive

Due partite per il Palermo, una per il Lecce. La promozione diretta in Serie A passa da queste tre sfide, anche se potrebbe decidersi tutto sabato prossimo, quando i rosanero giocheranno ad Ascoli, mentre i pugliesi riposeranno.

Se i rosanero dovessero perdere, la squadra di Liverani festeggerebbe la promozione diretta anche senza giocare. Qualunque altro risultato invece terrebbe in corsa il Palermo, anche se le speranze adesso sono davvero minime. La distanza fra la seconda e la terza in classifica, infatti, è al momento di 4 punti con una differenza sul numero di gare giocate.

Sabato, dunque, ad Ascoli per i rosanero è davvero l'ultimo appello. Il ritorno alla vittoria consentirebbe alla squadra di Rossi di avvicinarsi a un solo punto dal Lecce con un'altra gara da giocare. L'Ascoli è a 43 punti, ormai salvo e senza ambizioni. Ieri ha perso a Brescia, anche se di misura, consentendo ai lombardi di festeggiare matematicamente il ritorno in Serie A dopo otto anni. Ardemagni, il centravanti, è il suo giocatore più rappresentativo. Cresciuto nel Milan, ha segnato oltre 100 gol in B. Non una stagione indimenticabile, però, la sua con appena 8 gol di cui 2 su rigore.

La trentottesima e ultima giornata, molto probabilmente sarà quella decisiva. Sabato 11 maggio alle 15 il Palermo ospiterà il Cittadella, alla stessa ora il Lecce affronterà in casa lo Spezia. Difficile dire se sia più dura per i rosanero o per i pugliesi, lo dimostrano le sorprese delle ultime giornate con le più piccole che sono riuscite a strappare risultato anche con le prime della classe.

Al momento il Cittadella è appena fuori dalla zona play off e sabato prossimo ospiterà il Verona. Al match contro il Palermo potrebbe dunque arrivare senza più ambizioni o invece con una speranza, anche se ridotta, di partecipare agli spareggi per la Serie A.

Ieri la squadra di Venturato ha pareggiato a Perugia, in una gara senza gol e senza troppi acuti. Da tenere d'occhio l'attaccante Gabriele Moncini, quest'anno autore di 11 reti.

Avrà altrettanti stimoli lo Spezia, che ieri tra l'altro ha fermato il Palermo con la prima doppietta del centrocampista Giulio Maggiore, e che al momento occupa la settima posizione. La squadra ligure, che sabato ospiterà un Crotone a caccia della matematica salvezza, cerca i punti per centrare i playoff nella miglior posizione possibile.

CLASSIFICA E PROSSIMI TURNI

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X