stampa
Dimensione testo

Società

Home Società "Sup Around Sicily", un giro su una tavola tra le coste dell'Isola: il progetto di due ragazzi di Cinisi
L'IMPRESA

"Sup Around Sicily", un giro su una tavola tra le coste dell'Isola: il progetto di due ragazzi di Cinisi

di

“Sup Around Sicily” è l'idea che nasce per valorizzare la Sicilia e, perché no, anche per battere qualche record, tentando delle vere e proprie imprese sportive. Questo progetto nasce sulla spiaggia di Magaggiari, da due ragazzi di Cinisi, Gioacchino Migliore e Gabriele Pizzo. Nati lo stesso giorno, lo stesso anno e guarda il fato anche nello stesso ospedale: sembra la trama del celebre film il “7 e l'8” ma si tratta di pura realtà.

La loro prima avventura si è svolta dopo il primo lockdown, quando la pandemia da Covid-19 ha paralizzato non solo la Sicilia ma l'intera nazione. “Erano mesi in cui tutti ci ritrovavamo chiusi in casa. Così dopo la riapertura, verso il mese di maggio, abbiamo avuto l'idea di fare qualcosa di speciale – affermano Gabriele e Gioacchino -. Infatti durante una delle nostre uscite in sup, ci siamo confrontati e ci siamo chiesti: “Perché non facciamo qualcosa che ci liberi e ci faccia scoprire cose nuove?”. Mentre facevamo riflessioni del genere, scambiandoci alcune idee, ci trovavamo nella spiaggia di Magaggiari e da lì si riesce a scorgere il faro di San Vito Lo Capo, non a caso questa traversata è stata la nostra prima avventura. Quindi un giorno ci siamo preparati e abbiamo fatto il nostro primo viaggio in sup, da Magaggiari al faro di San Vito, circa 65 chilometri, armati solo di sacchi a pelo, tavole, pagaie e giusto qualche macchina fotografica per documentare questa esperienza”.

Aver toccato la costa di San Vito Lo Capo con i propri sup, ha spinto i due trentacinquenni ad andare oltre, facendo altre avventure del genere in altre località, con l'aggiunta di girare dei brevi documentari per raccontare le peculiarità della Sicilia, o comunque di alcune parti di essa. Dopo alcune settimane, Migliore e Pizzo decisero di circumnavigare due isole, la prima quellalaa di Favignana e la seconda quella di Lampedusa. Ovviamente queste esperienze hanno segnato i due ragazzi di Cinisi, a tal proposito raccontano: “San Vito per noi è stata la svolta, nel senso che non solo è stato il nostro primo viaggio in sup, ma da qui nasce la voglia di valorizzare il territorio della nostra Isola. Il nostro obiettivo oggi è quello di farlo soprattutto per scopo turistico, per questo abbiamo scelto di riprendere e pubblicare le nostre avventure, per far comprendere a molti il valore della Sicilia e per rendere tutti partecipi delle sue straordinarie particolarità. Per esempio a Lampedusa abbiamo trattato il tema dell'accoglienza e alcune persone del luogo si sono raccontate a proposito di questa tematica”.

Sup sta per “Stand up Paddle”, può essere considerata una variante del Surf, infatti chi pratica questo sport è munito di una lunga tavola e una pagaia. Le origini non sono ben precise, si parla addirittura che già alcuni nativi delle isole Hawaii, nel '700, utilizzavano questa tecnica per muoversi in mare. Tuttavia l'origine più certa del sup è da collocare negli anni 40 del '900, quando alcuni istruttori di surf per insegnare la disciplina ad alcuni giovani avevano l'esigenza di stare vicino ad essi, tant'è che iniziarono a stare in piedi su una tavola con una pagaia.

Migliore e Pizzo sono i primi siciliani a sperimentare dei viaggi coast to coast a bordo dei sup, anzi con questo stile risultano essere i primi italiani. Il loro sogno nel cassetto è segnare un record e raccontare il loro futuro lungo viaggio che consiste nel fare un giro della Sicilia, sempre con delle tappe lungo le coste, per un totale di circa 900 chilometri.

“Per noi circumnavigare la Sicilia per intero è un vero sogno, ma teniamo a precisare che il sogno consiste anche nel documentare il tutto. Mentre un altro obiettivo che ci piacerebbe raggiungere è poter aprire una scuola di sup, perché pensiamo che sia uno sport accessibile davvero a tutti, o quasi. Per ora stiamo preparando la prossima uscita, ovvero il giro dell'isola di Pantelleria, si trattano di circa 77Km e stiamo inoltre puntando a farli in un solo giorno. Vedremo. Ci stiamo preparando duramente, nonostante gli impegni lavorativi. Ma vogliamo farcela, ci alziamo molto presto al mattino per poterci allenare alle 6 e poi alle 8 scappiamo a lavoro. Infine però vogliamo puntualizzare che Sup Around Sicily non è composto solo da noi due, ma anche da Vanessa Leone, la quale si occupa della stesura dei testi e della comunicazione, e da Davide Albeggiani, che si occupa di supporto video e social” concludono Gioacchino e Gabriele.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X