stampa
Dimensione testo

Società

Home Società "Il lockdown ci ha spinto a reinventarci", a Palermo la storia di 4 donne diventate... sarte
MODA

"Il lockdown ci ha spinto a reinventarci", a Palermo la storia di 4 donne diventate... sarte

di

Tagliano e cuciono ma odiano il gossip. Hanno grande padronanza delle trame anche senza andare al cinema. Odiano le etichette e adorano le fettucce: Roberta De Grandi, Anna Barba, Daniela Graziano e Christine Hofmeister sono donne (quasi) sempre sull’orlo di una imbastitura.

Soprattutto da quando hanno deciso di scommettere su Coccadoro, un progetto-brand che, da stoffe e tessuti dimenticati, fa nascere borse, collane, cuscini (e, prossimamente, anche vestiti) da vendere online.

«Siamo quattro amiche over 50 ma under 60», dice Christine, «il lockdown ci ha ‘costretto’ a interrogarci e riflettere sul senso della nostra vita professionale». Alle spalle, le quattro donne hanno storie di ordinarie sventure lavorative con un ventaglio che va dalla cassa integrazione al licenziamento.

«Avevamo due opzioni», continua Christine, «soccombere o reagire. Abbiamo scelto la seconda ed eccoci qua, pronte per una nuova avventura ‘in proprio’ perché, per il circuito, alla nostra età, siamo fuori mercato. Quindi, abbiamo preso tutto il coraggio che serviva e abbiamo detto bye-bye alla nostra vecchia vita e ci siamo ‘reinventate’ tuffandoci in questa meravigliosa avventura».

L'articolo completo nell'edizione del Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X