SALUTE

Vaccini anti-influenzali, martedì l'Open Day dell'Asp Palermo: in strada anche due camper

di
vaccinazioni asp palermo, Palermo, Società
Il camper delle vaccinazioni

Nell'ambito della campagna dei vaccini anti-influenzali, torna a Palermo l'Open Day dell'Asp. Martedì 20 novembre, scenderanno in strada due camper dell'Azienda sanitaria, che saranno a disposizione dei pazienti dalle 9 alle 16.30, mentre tutti i 21 centri vaccinazioni, in città e provincia, resteranno aperti mattina e pomeriggio. All'interno delle postazioni mobili sarà possibile vaccinarsi

I due camper, con a bordo medici ed operatori del Dipartimento di prevenzione, si troveranno al presidio della Guadagna (in via Villagrazia) e all'Albanese (via Papa Sergio), dalle 9 alle 16.30.

"Basterà presentarsi muniti di un documento valido di riconoscimento per usufruire della vaccinazione antinfluenzale – ha spiegato il commissario straordinario dell’Asp di Palermo, Antonio Candela -. Ci sarà, inoltre, la possibilità di vaccinarsi anche contro i fattori più temibili per adulto a rischio e anziano, e cioè, oltre all’influenza anche contro la polmonite”.

I vaccini anti-influenzali vengono effettuati anche dai medici di famiglia e pediatri di libera scelta che potranno quindi vaccinare i propri assistiti.

La vaccinazione antinfluenzale è gratuita - ricorda l'Asp 6 -, oltre che per tutte le persone di età superiore a 64 anni, anche per i soggetti in età pediatrica o adulta affetti da malattie croniche. "Queste categorie di utenti, considerati soggetti a rischio - spiega l'azienda sanitaria -, devono esclusivamente esibire il documento o il numero di esenzione ticket per patologia. In mancanza, può essere prodotta la certificazione della patologia esistente redatta dal medico curante".

I vaccini antinfluenzali sono gratuiti anche per le donne in gravidanza (al secondo e terzo trimestre), pazienti ricoverati presso strutture per lungodegenti, medici e personale sanitario di assistenza, familiari a contatto con soggetti ad alto rischi, addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, personale a contatto con animali, per motivi di lavoro oltre che per tutti i bambini che frequentano le comunità.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X