stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Università di Palermo, Tar annulla test di Medicina: era illegittimo

Università di Palermo, Tar annulla test di Medicina: era illegittimo

PALERMO.  Illegittimo il test per l' ammissione ai corsi di medicina, odontoiatria e veterinaria all'università di Palermo. A dichiararne la nullità è stato il Tar di Palermo, nel corso dell'udienza della prima sezione presieduta dal giudice Filoreto D'Agostino, che ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Santi Delia e Michele Bonetti.   
Già qualche settimana fa, la decisione dell'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, aveva paventato il rischio che anche il concorso nazionale per l'ammissione medicina, odontoiatria e veterinaria appena celebrato avrebbe potuto incorrere in una sentenza di annullamento.
Ieri, il Tar di Palermo con la sentenza 121/2014 ha ammesso in sovrannumero tutti gli studenti ricorrenti. Il Tar ha anche inviato gli atti alla Procura della Repubblica evidenziando che la scelta del Miur e dell'ateneo di «far compilare la scheda anagrafica prima dello svolgimento dei test ed esporla sul banco accanto al documento di riconoscimento, ha consentito la conoscenza del codice identificativo abbinato a ciascun candidato prima della compilazione dei questionari, con conseguente rilevante violazione del principio dell'anonimato».   
Gli avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, che stanno inoltrando un nuovo ricorso straordinario per gli esclusi, avevano per primi denunciato l'irregolarità dello svolgimento di tale concorso sin dal 2007 ma solo a novembre del 2013 il Consiglio di Stato aveva messo la parola definitiva sulla cattiva gestione di questi concorsi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X