stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Cucinotta è il nuovo prefetto di Palermo, Cortese all'ufficio ispettivo del Viminale
NOMINE

Cucinotta è il nuovo prefetto di Palermo, Cortese all'ufficio ispettivo del Viminale

Palermo, Politica
Maria Teresa Cucinotta prefetto di Palermo

Il Consiglio dei ministri ha nominato Maria Teresa Cucinotta prefetto di Palermo. Subentra al prefetto Giuseppe Forlani andato in pensione.  Era arrivato il 22 maggio del 2020 in piena pandemia e ha coordinato tutti gli interventi per limitare la diffusione del Covid.

Chi è Maria Teresa Cucinotta

Nata a Palermo 63 anni fa, come ultimo incarico Cucinotta è stata prefetto di Catanzaro. Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza e l’abilitazione alla professione forense nel 1985 è risultata vincitrice del concorso per cancelliere presso la Corte d’Appello di Milano. Dal 1985, ha prestato servizio per 3 anni presso la prefettura di Messina dove si è occupata del Contenzioso Invalidi Civili. Dal 1988 e sino al 2007 ha prestato servizio presso la prefettura di Palermo.

Assegnata inizialmente alla Divisione Servizi Civili, con incarico di segretario per l’esame delle pratiche di invalidità civile, ha successivamente svolto le mansioni di capo della segreteria particolare del prefetto e addetto stampa. Dal marzo 2001 al gennaio 2002 ha ricoperto l’incarico di capo dell’ufficio del commissario delegato per l’Emergenza Idrica Sicilia ed Isole Minori, a seguito dell’emanazione dell’ordinanza, a firma del ministro dell’Interno delegato per il coordinamento della protezione civile.

Successivamente, nel corso del 2002, ha svolto incarichi speciali presso l’Ufficio di Protezione Civile. Dal 1° dicembre 2003 ha avuto conferito l’incarico di funzione di vice capo di gabinetto: dirigente in posizione di staff, responsabile comunicazione e documentazione.

Dal 12 novembre 2007 al 2 settembre 2010 ha svolto l’incarico di viceprefetto vicario della prefettura di Siracusa e poi di Palermo. Nel 2015 è stata nominata prefetto di Caltanissetta. Dal 15 ottobre 2018 è stata destinata a svolgere le funzioni di prefetto nella provincia di Lecce, poi Catanzaro e ora torna a Palermo.

La nomina di Cortese

Il Consiglio dei ministri ha deliberato anche il rientro dalla posizione di disponibilità del dirigente generale di pubblica sicurezza Renato Cortese, per il conferimento delle funzioni di Direttore dell’Ufficio centrale ispettivo del Ministero dell’interno. L'ex questore di Palermo, noto per avere arrestato il boss di Cosa nostra Bernardo Provenzano, ma anche i mafiosi  Giovanni Brusca e Gaspare Spatuzza, era stato rimosso dall'incarico dopo la condanna di primo grado per il caso Shalabayeva. Condanna poi ribaltata nel processo d'appello,

Gli auguri di Schifani

«Auguri di buon lavoro al nuovo prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta - dice il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani - che in queste ore ha ricevuto l’incarico dal Consiglio dei ministri. Il suo importante bagaglio professionale e la sua esperienza maturata negli anni non potranno che essere qualità fondamentali sia per la città che per l’intera provincia. Sono certo che ci sarà massima collaborazione tra istituzioni. Un ringraziamento va al prefetto vicario Anna Aurora Colosimo, che ha guidato la prefettura in queste settimane di vacatio».

Gli auguri di Lagalla

«Esprimo il mio più sentito augurio di buon lavoro - ha dichiarato il sindaco, Roberto Lagalla - a Maria Teresa Cucinotta, nominata nuovo prefetto di Palermo dal Consiglio dei ministri. Da palermitana e avendo già avuto esperienza alla Prefettura di Palermo, sono convinto che saprà dare un prezioso contributo alla città e a tutto il territorio della provincia. Nel corso del primo colloquio avuto oggi col nuovo prefetto, ho sottolineato la volontà di massima collaborazione da parte dell’amministrazione comunale che deve mirare a un incremento dei livelli di sicurezza e legalità in città. Ringrazio anche per il suo operato il prefetto vicario Anna Aurora Colosimo per aver retto la prefettura nell’ultimo periodo. In questa giornata, desidero rivolgere il mio augurio per il nuovo incarico anche a Renato Cortese, che da ottobre scorso è diventato a tutti gli effetti cittadino palermitano, designato dal Consiglio dei ministri al vertice dell’Ufficio centrale ispettivo del ministero dell’Interno».

Gli auguri di Tantillo

«A nome mio e di tutto il Consiglio comunale - dice il presidente del Consiglio comunale, Giulio Tantillo - desidero esprimere i migliori auguri al Prefetto Maria Teresa Cucinotta, che arriverà presto nella nostra città a rappresentare il Governo del Paese. È un incarico prestigioso che sarà sicuramente svolto con competenza e responsabilità. La nostra città ha bisogno di una presenza attenta e costante dello Stato, per affrontare tante vertenze ed emergenze, per garantire ai cittadini e alle Istituzioni la possibilità di dialogo, confronto e, soprattutto, risposte ai bisogni dei più deboli. Sono certo che anche con il prefetto Cucinotta il Comune nelle sue diverse articolazioni instaurerà un proficuo rapporto di collaborazione e sinergia».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X