stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palermo, deliberate 250 assunzioni alla Rap: soprattutto operai e autisti
COMUNE

Palermo, deliberate 250 assunzioni alla Rap: soprattutto operai e autisti

Palermo, Politica
Girolamo Caruso

Accordo di transazione tra il Comune e la Curatela fallimentare dell’Amia e approvazione del Piano di fabbisogno del personale della Rap. Questa mattina la Giunta comunale, guidata dal sindaco Roberto Lagalla, ha approvato due delibere, una delle quali proposta dall’assessore al Controllo delle società partecipate, Carolina Varchi: viene dato il via libera all’approvazione del Piano di fabbisogno della Rap per il triennio 2022-2024 che potrà reclutare 200 operai (110 addetti alla raccolta differenziata e 90 all’igiene del suolo) a tempo determinato per tre anni. Inoltre, potrà procedere all’assunzione a tempo indeterminato di 4 dirigenti (2 di area tecnica e 2 di area amministrativa) e 46 autisti di mezzi, tramite procedura concorsuale.
La seconda delibera, proposta dall’assessore all’Ambiente Andrea Mineo e dall’assessore al Bilancio Varchi, ha come oggetto la transazione tra il Comune e la Curatela fallimentare dell’Amia, permette di chiudere il contenzioso tra l’amministrazione e la curatela e consente al Comune di risparmiare 47 milioni di euro (in primo grado era stato condannato al pagamento di 56 milioni nei confronti della Curatela).
Inoltre, vengono ridefinite le aree di pertinenza della Rap nella discarica di Bellolampo. Sbloccata la transazione, il Comune potrà attingere a circa 40 milioni di euro di fondi extra-comunali da investire sul polo industriale di Bellolampo. Infine, l’amministrazione potrà ricorrere al riconoscimento di circa 21 milioni di euro, già accantonati per la gestione da parte della Rap del percolato degli scorsi anni.
«Si tratta di due delibere fondamentali per il destino della Rap, nell’ottica di un miglioramento dell’efficienza del servizio di raccolta rifiuti in città», afferma il sindaco Roberto Lagalla.
«Con queste due delibere, che si vanno ad aggiungere all’aggiornamento delle tariffe della Tari, viene dato un nuovo volto alla Rap. Voglio inoltre sottolineare che le somme investite, ad esempio per la gestione del percolato, rientrano in risorse fuori bilancio accantonate e già censite dal 2020», afferma l’assessore al Bilancio Carolina Varchi.
«Si può parlare di un provvedimento epocale e di un’operazione da circa 100 milioni di euro», afferma l’assessore alle Politiche ambientali e ai Rapporti funzionali con Rap Andrea Mineo.
Oggi la Rap dispone di 1.600 lavoratori, a fronte di 2.400 dipendenti che aveva al momento della sua costituzione. “Ringrazio il sindaco Lagalla, gli assessori al Bilancio, all’Ambiente e la giunta per avere approvato questi atti fermi da più di un anno durante la passata amministrazione e che oggi vedono la luce; un tangibile ed epocale cambio di passo», dice l’amministratore unico della Rap Girolamo Caruso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X