stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Antimafia, Nicola Gratteri è cittadino onorario di Capaci
RICONOSCIMENTO

Antimafia, Nicola Gratteri è cittadino onorario di Capaci

Capaci, CITTADINANZA ONORARIA, Nicola Gratteri, Pietro Puccio, Palermo, Politica
Pietro Puccio e Nicola Gratteri
Il Comune di Capaci ha conferito la cittadinanza onoraria a Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro. In piazza Antonino Cataldo, nella cittadina in provincia di Palermo, si è svolto un incontro dell’Amministrazione e della cittadinanza con Gratteri.
La cittadinanza onoraria è stata deliberata dal Consiglio comunale all’unanimità. "Capaci è qualcosa di impegnativo, città di culto, di preghiera, di riflessione, un luogo molto importante", ha detto Gratteri che ha ricevuto diverse cittadinanze onorarie lungo la Penisola.
"E’ stato un incontro bellissimo, intenso e ricco di emozione - il commento del sindaco di Capaci, Pietro Puccio - , con un pubblico accorso numeroso, partecipe ed attento, che ha più volte espresso la propria approvazione per l’iniziativa e per le belle parole pronunciate dal dottore Gratteri, cui è stato fatto sentire tutto il nostro calore umano e la nostra vicinanza morale ed ideale. Una indelebile pagina di storia civile della nostra comunità, che rimarrà scolpita per molti anni nelle nostre menti e custodita nei nostri cuori".
"Ringraziamo tutti coloro che vi hanno partecipato - ha aggiunto il primo cittadino - , l’Amministrazione Comunale, il Consiglio Comunale nella sua totalità, che ha subito colto il senso ed il valore della proposta e l’ha approvata entusiasticamente, il dottore Gratteri per la sua presenza, che ci ha inorgoglito e commosso, e tutti i ragazzi della sua scorta, attenti, vigili, professionali, ma anche molto disponibili ed umani".

Gratteri, impegnato in prima linea contro la 'ndrangheta, vive sotto scorta dall'aprile del 1989. Nel 2009 è nominato procuratore aggiunto della Repubblica presso il tribunale di Reggio Calabria. Il 21 aprile 2016 il plenum del CSM, a larga maggioranza, lo nomina con pratica d’urgenza Procuratore di Catanzaro, al posto di Antonio Lombardo, andato in pensione. Il 4 maggio 2022 nella votazione del CSM per l'elezione del nuovo Procuratore Nazionale Antimafia viene battuto da Giovanni Melillo per 13 voti a 7.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X