stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Comune di Palermo, nuove regole per i dehors ma è ancora scontro in Aula
MENO LIMITI

Comune di Palermo, nuove regole per i dehors ma è ancora scontro in Aula

Si è conclusa nel pomeriggio la seduta di Giunta nel corso della quale è stata approvata la proposta di deliberazione con la quale vengono individuate - in misura eccezionale e transitoria - le semplificazioni delle procedure di rilascio delle concessioni per attività di somministrazione e le deroghe al regolamento per la concessione di suolo pubblico per attività di ristoro all’aperto.

Le principali novità previste per consentire il rilancio delle attività di ristorazione e somministrazione - gravemente provate dalle chiusure derivanti dall’evento pandemico in corso - riguardano l’opportunità, per coloro che non abbiano altra possibilità, di occupare lo spazio esterno anche al di fuori della proiezione ortogonale del locale e anche non corrispondente alla relativa pertinenza, purché nelle immediate vicinanze; di occupare la porzione di marciapiede antistante l'attività, adottando le misure di distanziamento minime previste per legge; di occupare il suolo pubblico nelle aree pedonali anche non a ridosso dell’edificio e nelle vie il cui assetto preveda le occupazioni nelle aree centrali della carreggiata; di installare dehors comprendenti pedane in legno al fine di superare eventuali dislivelli e/o sconnessioni della pavimentazione stradale; di collocare dehors senza obbligo di consenso da parte del proprietario o del locatario degli immobili viciniori; di concedere il suolo anche nelle vie che il servizio mobilità potrà valutare di chiudere al transito veicolare in alcune ore della giornata e limitatamente a tali ore.

Il sindaco Orlando, nelle more dell’approvazione dell’Organo Consiliare, con separata nota, darà indicazione agli uffici di adottare - già da domani - le deroghe previste dall’atto di indirizzo.

"Garantire il prioritario diritto alla vita e il rispetto della salute - ha detto il sindaco Orlando - è premessa inscindibile della volontà di ripresa delle attività economiche: anche in questo caso la Amministrazione comunale conferma il proprio impegno e orienta le proprie scelte. Le categorie produttive della città sono certo, ed hanno anche dimostrato, essere consapevoli e d’accordo".

"I gruppi di Italia Viva e Iv-Sicilia Futura hanno abbandonato oggi i lavori del consiglio comunale di Palermo per protesta contro l’immobilismo dell’amministrazione comunale sul rilascio delle concessioni per i dehors. Il Segretario generale ha confermato che il sindaco Orlando ad oggi, nonostante i roboanti annunci, non ha firmato nè direttive, nè ordinanze per andare in deroga al regolamento e consentire alle attività produttive di usare gli spazi esterni. Palermo è ormai in zona gialla, ma ancora non si muove foglia. Dopo l’intervento del presidente della commissione Attività produttive Ottavio Zacco, abbiamo ritenuto doveroso lasciare i lavori e chiedere un immediato confronto in Aula con l’assessore competente perchè il sindaco e la giunta sono lontani anni luce dai bisogni della città". Lo hanno dichiarato i consiglieri di Italia Viva e Iv-Sicilia Futura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X