stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Istituito a Palermo il garante dei detenuti. Il Comitato esistono i diritti: "Obiettivo raggiunto"
CONSIGLIO COMUNALE

Istituito a Palermo il garante dei detenuti. Il Comitato esistono i diritti: "Obiettivo raggiunto"

carcere, Palermo, Politica
Comitato esistono i diritti

Palermo avrà il garante dei detenuti. Ieri il Consiglio Comunale di Palermo, ha deliberato il regolamento per la sua istituzione. Una iniziativa fortemente voluta dal Comitato Esistono i Diritti, che da oltre due anni ha intrapreso iniziative.

"Sono davvero commosso ed orgoglioso di aver raggiunto un risultato così importante - ha dichiarato Gaetano D'Amico -. Il Comitato da me fondato si è sempre occupato dei diritti dei più deboli e mi auguro che l'istituzione del garante comunale possa tutelare maggiormente i diritti di chi si trova ad espiare una pena".

"Tutto il Comitato esistono i diritti ha lavorato per l'istituzione del garante comunale per i diritti dei detenuti e si è speso molto - ha dichiarato l'avvocato Marco Traina -. Come membro del Comitato ad esempio scrissi la mozione comunale per l'istituzione del garante che diedi al leader dell'opposizione in consiglio Fabrizio Ferrandelli. Sapere che da quel momento è partita la macchina che ha portato all'approvazione del regolamento mi rende davvero felice".

Soddisfazione è stata espressa anche da Eleonora Gazziano, Co-presidente del Comitato Esistono i Diritti:  "Non è un caso che oggi davanti ad un panorama appiattito, il metodo della non violenza ed il principio radicale della transpartiticità hanno CON-Vinto, nel senso più letterale del vincere-CON-il consiglio comunale, tutto, in questo caso specifico. Ho talmente creduto in questa battaglia di civiltà e di sostegno verso gli ultimi, al punto tale da mettere il mio corpo a disposizione, come strumento di lotta politica, così dopo 5 giorni di sciopero della fame e di assenza di dialogo con le istituzioni, avemmo qualche spiraglio di luce. Il consiglio comunale ed il presidente Totó Orlando si impegnarono a prelevare e discutere il regolamento e così, dopo due anni di attesa e 5 giorni di digiuno, Palermo finalmente si mosse.
Oggi è vittoria. Il regolamento è stato votato, il garante comunale per la Tutela dei cittadini detenuti verrà nominato e il Comitato Esistono i Diritti di cui mi pregio di essere Co-presidente ha ancora una volta - conclude - portato alto il baluardo della lotta politica sociale".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X