stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Bilanci in ritardo a Bagheria, il sindaco sospende stipendi dei dipendenti
COMUNE

Bilanci in ritardo a Bagheria, il sindaco sospende stipendi dei dipendenti

PALERMO. «Una misura illegittima e inaudita, che può configurare un abuso di potere e sulla quale il ministero dell’Interno deve esprimersi quanto prima».

Così il senatore Francesco Campanella (Sinistra italiana) annuncia un’interrogazione urgente presentata oggi al ministro Minniti, insieme al collega Fabrizio Bocchino, in merito alla decisione del sindaco cinquestelle di Bagheria di sospendere il pagamento degli stipendi ai dipendenti del Comune fino a quando non sarà approvato il bilancio di previsione 2017-2019. Una decisione «in considerazione - è la motivazione - del grave ritardo accumulato per la redazione dei documenti contabili relativi agli anni dal 2013 al 2017».

«Il ministero degli Interni - spiega Campanella - aveva dato tempo 120 giorni, a partire dal 5 agosto scorso, per approvare i bilanci di previsione e i conti consuntivi degli anni precedenti e l’ente non ha ancora ottemperato. È una situazione paradossale e non è pensabile di imputare ogni responsabilità al personale procedendo con un atto illegittimo come la sospensione degli stipendi, che apre a contenzioni che possono configurare un danno erariale.

La misura risulta essere ancora più grave se consideriamo che, pur non essendo stati approvati i bilanci, sono proseguiti i vari affidamenti diretti alle ditte, espletate gare d’appalto, banditi concorsi, pagati gli straordinari e assegnate consulenze a pagamento, al punto che l’attuale amministrazione ha accumulato un debito di quasi 2 milioni di euro con l’Amap per i servizi idrici».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X