stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palermo, dal Consiglio ok al piano di riduzioni Tari 2016
COMUNE

Palermo, dal Consiglio ok al piano di riduzioni Tari 2016

PALERMO. Il consiglio comunale di Palermo ha approvato a maggioranza il piano di riduzioni per la Tari, la tassa sui rifiuti solidi urbani, per l'anno 2016. In aula erano presenti i dirigenti dei settore finanziario e l'assessore al Bilancio Luciano Abbonato.

"La Tari costerà un po' meno ai cittadini palermitani - dice il capogruppo del Pd in consiglio comunale a Palermo Rosario Filoramo - un risultato non completamente soddisfacente per l'entità della riduzione e per le criticità del servizio rifiuti, ma certamente un inversione di tendenza rispetto al passato".

"Siamo soddisfatti per l'avvio del secondo step della raccolta differenziata - prosegue - e del fatto che finalmente quest'anno vedranno la luce le isole ecologiche". Il Consiglio ha approvato un ordine del giorno, presentato dal Pd, volto alla facilitazione dei rapporti tra cittadino e amministrazione, relativamente alla comunicazione di richiesta delle agevolazioni ed esenzioni. "Non sarà più annuale - continua Filoramo -, ma automatico per gli anni successivi, con l'onere per il cittadino di comunicare eventuale variazione".

Per le utenze non domestiche le riduzione della Tari risulta pari al 4% rispetto al 2015; per le utenze domestiche oscilla tra il 5% e il 7,5%. I cittadini potranno pagare la tassa sui rifiuti in unica soluzione o in due trance. In due rate mediante con acconto entro il 30 aprile e saldo a ottobre, oppure in unica rata entro il mese di giugno.

Le riduzioni sono state possibili - spiega il Comune in una nota grazie a riduzione dei costi del servizio pari a 118 milioni di euro nel 2015 (-10 mln rispetto al 2013) e razionalizzazione organizzativa, riduzione dei costi del personale ed agevolazioni fiscale e alla lotta all'evasione. "La riduzione delle tasse si rende possibile grazie a due assi di intervento - ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando -: ridurre gli sprechi e razionalizzare i costi da un lato e fare in modo che diventi concreto lo slogan 'pagare tutti per pagare tutti di meno".

"La Rap si conferma sempre più distante e diversa dalla triste e fallimentare realtà dell'Amia", per l'assessore comunale al Bilancio, Luciano Abbonato "sul fronte della lotta all'evasione, vediamo finalmente i frutti di un'attento lavoro fatto di collaborazione fra diversi uffici comunali e con altre amministrazioni. Un lavoro certosino per individuare gli evasori e rendere giustizia a chi le tasse le ha sempre pagate".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X