stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica De Luca: «Troppi posti persi, accelerare con le riforme»
L'INTERVISTA

De Luca: «Troppi posti persi, accelerare con le riforme»

di
Parla il neo segretario della Cisl Palermo e Trapani: «I percorsi avviati, se non portati a termine, creano disagi per gli utenti e incertezza per i lavoratori»

PALERMO. Quarantaseimila posti persi a Palermo negli ultimi 4 anni, 40 mila destinatari di ammortizzatori sociali solo nel 2014, 2.500 imprese che a Trapani quest’anno hanno chiuso i battenti. Tassi di disoccupazione fra il 20% e il 22,5% nelle due città. Soffre il commercio, 6 mila posti a rischio nei call center a Palermo, grandi vertenze aperte come Keller ed ex Fiat. Con questo scenario deve confrontarsi il neo segretario della Cisl Palermo e Trapani, Daniela De Luca.


Le emergenze sono tante, quali sono le priorità?
«Tutte sono priorità. British Telecom non si è presentata all’ultimo incontro per Accenture: non si può accettare che un’impresa sposti la commessa o la produzione perché ci sono leggi che lo permettono. Altro caso, quello di Almaviva, c’è stato un interessamento del sindaco, sarebbe importante che tutte le istituzioni si facessero carico. La Regione sta facendo ricorso contro il fallimento della Keller, poteva intervenire prima con investimenti. Per quanto riguarda AnsaldoBreda ci sono offerte da valutare con attenzione, ma ad oggi c’è da parte dell’azienda disinteresse per il sito palermitano».

L'INTERVISTA INTEGRALE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X