stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Concorso all'Università di Palermo: bando per 24 ricercatori
LAVORO

Concorso all'Università di Palermo: bando per 24 ricercatori

concorsi, università di palermo, Palermo, Economia

Due concorsi indetti dall'Università di Palermo per la copertura di 24 posti da ricercatore. Uno è per la selezione di 19 ricercatori a tempo determinato. Il concorso per titoli e colloquio. I dipartimenti coinvolti sono: il dipartimento di culture e società; il dipartimento di ingegneria; il dipartimento di scienze agrarie, alimentari e forestali; il dipartimento di scienze economiche, statistiche e aziendali; il dipartimento di scienze umanistiche. Un secondo concorso è stato indetto per la copertura di 5 posti di ricercatore a tempo determinato e pieno. In questo caso, il dipartimento coinvolto è quello di giurisprudenza. In entrambi i casi, la domanda di partecipazione alle procedure selettive deve essere presentate per via telematica entro il 6 ottobre 2022.

Concorso per 19 posti, i requisiti

Sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in Italia o all’Estero ovvero, per i settori interessati, del diploma di specializzazione medica. In caso di dottorato conseguito all'estero è necessario allegare, a pena di esclusione, il decreto di equipollenza con il titolo di dottore di ricerca dell'ordinamento universitario italiano, rilasciato ai sensi dell'art. 74 del D.P.R. n. 382/1980 o la determina di equivalenza del titolo estero a quello italiano, rilasciata ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs. n. 165/2001; È possibile essere ammessi con riserva alla procedura presentando la dichiarazione di avvio della richiesta di equivalenza al titolo di studio richiesto dal bando, secondo la procedura di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 (sito web di riferimento: https://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica). Tale provvedimento dovrà necessariamente essere posseduto dal candidato al momento dell’assunzione in servizio.

Valutazione dei titoli e del curriculum

La valutazione preliminare dei candidati, con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, è effettuata prima della discussione e della prova orale, secondo i criteri individuati dall’art. 2 del D.M. 25/05/2011 n. 243. Le Commissioni giudicatrici effettuano una motivata valutazione seguita da una valutazione comparativa, facendo riferimento allo specifico settore concorsuale e all'eventuale profilo definito esclusivamente tramite indicazione di uno o più settori scientifico disciplinari, del curriculum e dei seguenti titoli, debitamente documentati, dei candidati: a) dottorato di ricerca o equipollenti, ovvero, per i settori interessati, il diploma di specializzazione medica o equivalente, conseguito in Italia o all'Estero; b) eventuale attività didattica a livello universitario in Italia o all'Estero; c) documentata attività di formazione o di ricerca presso qualificati istituti italiani o stranieri; d) documentata attività in campo clinico relativamente ai settori concorsuali nei quali sono richieste tali specifiche competenze; e) realizzazione di attività progettuale relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista; f) organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, o partecipazione agli stessi; g) titolarità di brevetti relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista; h) relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali; i) premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca; j) diploma di specializzazione europea riconosciuto da Board internazionali, relativamente a quei settori concorsuali nei quali è prevista. La valutazione di ciascun titolo indicato dal comma precedente è effettuata considerando specificamente la significatività che esso assume in ordine alla qualità e quantità dell'attività di ricerca svolta dal singolo candidato.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione alle procedure selettive, nonché i titoli posseduti, i documenti e le pubblicazioni ritenute utili per la procedura, devono essere presentati, a pena di esclusione, per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica dedicata reperibile alla pagina: https://pica.cineca.it/unipa/ Il candidato potrà registrarsi e accedere utilizzando credenziali rilasciate direttamente dalla piattaforma o autenticarsi con il proprio account LOGINMIUR, REPRISE o REFEREES, qualora in possesso. L’applicazione informatica richiederà necessariamente il possesso di un indirizzo di posta elettronica per poter effettuare la registrazione al sistema. La procedura di compilazione e invio telematico della domanda dovrà essere completata entro e non oltre le ore 23,59 del trentesimo giorno successivo a quello di pubblicazione dell’avviso del bando nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – Concorsi ed esami.

Concorso per 5 posti, i requisiti

Sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in Italia o all’Estero ovvero, per i settori interessati, del diploma di specializzazione medica. In caso di dottorato conseguito all'estero è necessario allegare, a pena di esclusione, il decreto di equipollenza con il titolo di dottore di ricerca dell'ordinamento universitario italiano, rilasciato ai sensi dell'art. 74 del D.P.R. n. 382/1980 o la determina di equivalenza del titolo estero a quello italiano, rilasciata ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs. n. 165/2001; È possibile essere ammessi con riserva alla procedura presentando la dichiarazione di avvio della richiesta di equivalenza al titolo di studio richiesto dal bando, secondo la procedura di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 (sito web di riferimento: https://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica). Tale provvedimento dovrà necessariamente essere posseduto dal candidato al momento dell’assunzione in servizio.

Valutazione della produzione scientifica

Le Commissioni giudicatrici, nell'effettuare la valutazione preliminare comparativa dei candidati, prendono in considerazione esclusivamente pubblicazioni o testi accettati per la pubblicazione secondo le norme vigenti nonché saggi inseriti in opere collettanee e articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l'esclusione di note interne o rapporti dipartimentali.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione alle procedure selettive, nonché i titoli posseduti, i documenti e le pubblicazioni ritenute utili per la procedura, devono essere presentati, a pena di esclusione, per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica dedicata reperibile alla pagina: https://pica.cineca.it/unipa/ Il candidato potrà registrarsi e accedere utilizzando credenziali rilasciate direttamente dalla piattaforma o autenticarsi con il proprio account LOGINMIUR, REPRISE o REFEREES, qualora in possesso. L’applicazione informatica richiederà necessariamente il possesso di un indirizzo di posta elettronica per poter effettuare la registrazione al sistema. La procedura di compilazione e invio telematico della domanda dovrà essere completata entro e non oltre le ore 23,59 del trentesimo giorno successivo a quello di pubblicazione dell’avviso del bando nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – Concorsi ed esami.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X