stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Palermo, 12.500 beneficiari del reddito di cittadinanza saranno impiegati in spiagge, ville e mercatini
COMUNE

Palermo, 12.500 beneficiari del reddito di cittadinanza saranno impiegati in spiagge, ville e mercatini

reddito di cittadinanza, Palermo, Economia
Volontari col reddito di cittadinanza al lavoro in questi mesi a Palermo

Il Comune di Palermo impiegherà i percettori del reddito di cittadinanza in attività utili alla collettività. I Puc (Progetti utili alla collettività) erano stati già definiti a febbraio ma sono stati bloccati dal Ministero del Lavoro per l'emergenza coronavirus.

A Palermo si prevede di coinvolgere circa 12.500 persone, che provengono da famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza (che in totale sono 27.000).

Saranno impiegati per un tempo che va dalle 8 alle 16 ore settimanali in:
- gestione mercatini
- gestione musei e spazi culturali
- gestione aree verdi
- gestione spiagge
- interventi straordinari di pulizia "leggera" di alcune aree della città (supporto per spazzamento e diserbo, sostanzialmente)

Considerato inoltre l'elevato numero di percettori del rdc, il Comune provvederà a pubblicare un avviso per gli enti privati, del volontariato e dell'associazionismo che vogliano introdurli nei loro progetti. L'avviso sarà pubblicato appena il Ministero o la Regione emetteranno un provvedimento di ripresa dei Puc.

Le spese vive (materiali, assicurazione, dpi, buoni pasto) verranno sostenute con una parte del Fondo di contrasto alla Povertà nazionale, che per Palermo prevede uno stanziamento di circa 7 milioni di euro. Gli enti privati che risponderanno all'avviso, riceveranno il rimborso spese oltre a tutoraggio e coordinamento. Il Comune potrà caricare inoltre le spese extra dei propri dipendenti.

"Un modo per intervenire ancora una volta in materia di sicurezza in città - commenta il sindaco Leoluca Orlano -. Sicurezza intesa come garanzia di servizi ai cittadini e miglioramento della vivibilità su diversi fronti. Contiamo in un ampio coinvolgimento anche di altri enti pubblici e del privato sociale che mettano a frutto la disponibilità di migliaia di persone che rappresentano una grande risorsa per la nostra comunità".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X