stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Stabilizzati 31 infermieri all'ospedale "Villa Sofia Cervello" di Palermo
LAVORO

Stabilizzati 31 infermieri all'ospedale "Villa Sofia Cervello" di Palermo

Prosegue al «Villa Sofia Cervello» di Palermo il processo di stabilizzazione del personale precario. Dopo i dirigenti medici è questa la volta di 31 infermieri (delibera del 22 aprile) in possesso, alla data del 31 dicembre scorso, dei requisiti previsti.

L’unità risorse umane ha, inoltre, valutato positivamente ulteriori diciotto istanze che sono state ammesse con riserva in attesa di approfondimenti sui requisiti. Nei prossimi giorni saranno anche adottati - afferma il direttore generale Walter Messina - i provvedimenti relativi alla stabilizzazione dell’ulteriore personale precario, di tutti i ruoli.

Un secondo avviso pubblico per la stabilizzazione del personale precario è stato già indetto dalla stessa Azienda Ospedaliera, con delibera del 2 aprile. L’avviso, che sarà a breve pubblicato sulla Gurs, permetterà di far accedere alla stabilizzazione anche il personale precario che ha raggiunto i requisiti per effetto dell’ulteriore modifica introdotta dalla legge del febbraio scorso.

«E' questa una risposta che l’Azienda Villa Sofia Cervello - afferma la direzione strategica - ha voluto dare nell’immediato al personale precario impegnato, con grande senso di responsabilità, nell’emergenza Covid-19, su espressa richiesta di talune sigle sindacali. La direzione strategica si è riservata ulteriori percorsi di stabilizzazione a fine 2020, sulla base anche della nuova dotazione organica, in corso di elaborazione, a cui potranno partecipare tutti quei precari che andranno via via maturando i requisiti di legge nel corso del corrente anno».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X