PALERMO

Esuberi, secondo giorno di sciopero allo stabilimento della Sirti di Carini

Secondo giorno di sciopero davanti allo stabilimento della Sirti, nell'area industriale di Carini, contro gli esuberi annunciati dall'azienda. Totale l'adesione: 180 dipendenti, in presidio stamattina dalle 8 davanti ai cancelli. Anziché le due ore di sciopero previste, l'assemblea ha deciso di proclamare una terza ora "perché la situazione - è il giudizio dei lavoratori - è molto grave".

Salgono così a cinque le ore di sciopero effettuate a Palermo tra la protesta di lunedì e quella odierna. "Vigileremo affinché l'azienda non sostituisca i lavoratori in sciopero con gli operai del mondo dei subappalti della Sirti. Sarebbe una palese attività antisindacale",  dicono i segretari Fiom Cgil Palermo Angela Biondi e Francesco Foti.

"Anche per questo nei prossimi giorni chiederemo ai lavoratori dei subappalti di aderire alla protesta". Sono almeno 14 le aziende che operano in subappalto con Sirti, da Montel a Isetec, da Sitem a Faim alla Telma e alla Catania impianti etc. Intanto la riunione prevista in Assolombarda, che doveva essere domani, è stata rinviata a giovedì prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X