COMMERCIO

Rapine e furti a Palermo, la Confesercenti al questore: "Più sicurezza"

PALERMO. Rapine e furti ai danni di piccoli commercianti ed esercenti. Negozi presi di mira dai ladri a Palermo. Per questo la Confesercenti ha fatto appello al questore Renato Cortese.  «Palermo ha bisogno di una stretta collaborazione fra le istituzioni e le imprese sane della città, per promuovere la legalità e garantire la sicurezza. Per questo abbiamo incontrato il questore Renato Cortese, a cui abbiamo presentato le nostre idee e assicurato la nostra disponibilità a un lavoro comune» dice il presidente di Confesercenti Palermo, Mario Attinasi, che ha incontrato il Questore di Palermo Renato Cortese insieme al vice direttore di Confesercenti Palermo, Antonio Bottone, e alla consigliera di giunta Francesca Costa, presidente della Faib Palermo (Federazione autonoma italiana benzinai).

«Siamo molto soddisfatti di questo incontro - dice Attinasi - che consideriamo solo l’inizio di una proficua collaborazione che si svilupperà nei prossimi mesi. Confesercenti è da sempre in prima linea nell’affermazione della legalità e della sicurezza a vantaggio delle imprese e di tutti i cittadini, e in questo senso riteniamo necessario un lavoro sinergico fra la nostra associazione e le istituzioni. Ringraziamo il questore per la disponibilità e siamo certi che, grazie alla sua esperienza e alle sue capacità, saprà offrire un valido contributo allo sviluppo e al benessere di Palermo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X