PALERMO

Il gruppo Randazzo in vendita, firmato il preliminare per la cessione delle quote

di
Le quote saranno cedute al marchio Avanzi del gruppo Grand Vision

PALERMO. Stanotte è stato firmato il preliminare di vendita per la cessione delle quote della Randazzo Spa. Le quote saranno cedute al marchio Avanzi del gruppo Grand Vision. Nei prossimi giorni l’azienda inconterà i sindacati mentre nelle prossime settimane definirà l’accordo per la vendita definitiva.

Il Gruppo Randazzo, con i 101 punti vendita a marchio Optissimo e gli 89 corner della Grande Distribuzione, sarà ceduto al Gruppo GrandVision, leader mondiale nel mondo dell'ottica. Si tratta di un operatore con filiali in 43 Paesi con oltre 5 000 negozi, in grado di assicurare le risorse e le competenze necessarie per continuare a crescere.

Una scelta meditata e sofferta per il gruppo Randazzo, che da 134 anni è sul mercato. Nella tarda serata di ieri è stata valutata l'offerta della società acquirente sulla base di una proposta progettuale. Il “nuovo Gruppo”, con la combinazione di marchi Optissimo, Avanzi e Solaris, sarà il numero uno in Italia con una quota di mercato pari all’8,5%.

La famiglia Randazzo ha firmato un accordo con Avanzi Holding per la cessione del 100% della Angelo Randazzo srl che conta circa 1.000 dipendenti e opera sul territorio italiano attraverso 101 punti vendita a marchio Optissimo e 89 corner all'interno della Grande Distribuzione. Avanzi Holding è una società del gruppo GrandVision controllato dalla società olandese HAL Holding N.V., quotata alla borsa di Amsterdam. Il gruppo GrandVision è già presente in Italia con i 183 punti vendita della catena Avanzi e 30 negozi Solaris, specializzati in occhiali da sole.

«La decisione è stata maturata per favorire la Angelo Randazzo srl nelle sfide sempre più complesse cui è soggetto il settore retail e, in particolare, dell'ottica - dichiara il presidente della società Agostino Randazzo -. Per la nostra famiglia è motivo di orgoglio aver guidato questa azienda, che oggi affidiamo a un operatore consolidato e autorevole. Siamo certi che GrandVision sosterrà lo sviluppo del Gruppo, valorizzando la tradizione che lo contraddistingue e l'alta professionalità dei dipendenti».

La Uiltucs: subito un incontro con la società. “Venerdì è previsto un incontro con la società uscente ma attendiamo di conoscere le intenzioni della nuova azienda che rileverà il gruppo Randazzo”:  lo afferma Marianna Flauto, alla guida della Uiltucs Uil Sicilia. “Siamo molto preoccupati – dice Flauto - da mesi sentivamo voci su questa possibile cessione e avevamo chiesto un incontro all’azienda, che però ci aveva rassicurato dicendo che non c’erano novità su questo fronte. Adesso invece spunta fuori la notizia della cessione che da un lato comunque ci rassicura, dal momento che la società che acquisirà il gruppo è una multinazionale presente in 44 Paesi nel mondo. Ma si tratta insomma di un grosso gruppo di cui però non conosciamo il progetto di rilancio e quali saranno gli interlocutori sul territorio. È ovvio che quando interviene un grosso soggetto internazionale, questo mette in campo azioni per portare avanti loro business. Chiederemo subito di incontrare la nuova società per conoscere gli obiettivi e capire se intende mantenere il perimetro esistente”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X