stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Il pianista Pogorelich in concerto a Palermo: «Suonerò Chopin, mi godrò la cucina e il mare»
MUSICA

Il pianista Pogorelich in concerto a Palermo: «Suonerò Chopin, mi godrò la cucina e il mare»

Palermo, Cultura
Ivo Pogorelich

Prende il via Palermo Classica Winter Season con Ivo Pogorelich, uno dei più importanti pianisti del mondo. Il Festival si afferma sempre più internazionale con grandi nomi del mondo della musica classica, giunta al suo settimo anno grazie alla presenza nel cartellone di artisti di spessore e vincitori di Premi in tutto il mondo.

Pogorelich torna a Palermo dopo quattro anni per la Stagione invernale, con un programma interamente dedicato a Fryderyk Chopin. Appuntamento domani, domenica 4 dicembre, alle 19.15 presso l’Auditorium San Mattia ai Crociferi, in via Torremuzza 28, nel quartiere della Kalsa.

Il Festival quest’anno vedrà all’interno del suo cartellone ben 14 concerti e, differenza delle scorse edizioni, la stagione assume un nuovo format che contempla un calendario che sarà suddiviso in due settori. Il primo, come da tradizione, vedrà i concerti dedicati al solo pianoforte la domenica pomeriggio alle ore 19.15, mentre il secondo sarà dedicato alla musica da camera e verrà proposto il giovedì sera alle 21. L’intero programma consta di 14 appuntamenti che si svolgeranno dal 4 dicembre 2022 al 16 aprile 2023.

Ivo Pogorelich è in tour, ha suonato per l’inaugurazione di varie stagioni concertistiche come quella del Palau de la Musica di Barcellona, Megaron di Atene, Bulgarian Hall di Sofia, Palma di Maiorca, Belgrado. «Di Palermo - dichiara - ricordo la visita alla Cappella Palatina che mi ha molto impressionato, è uno dei momenti che mi resteranno sempre impressi nella memoria, il senso di religiosità universale espresso in modo così raffinato, l’elegante sfarzo, sono espressione di una grande visione resa architettura».

Poi il musicista croato parla del concerto. «Suonerò opere di Chopin, il mio prossimo cd è dedicato a lui, ed in particolare il programma prevede La Polonaise, Fantasia, Berceuse, Barcarolle, brani complessi per il pianista, ma godibilissimi per gli ascoltatori, e poi i Sei Momenti musicali di Schubert, capolavori immortali, scritti da entrambi i compositori nelle fasi avanzate delle loro parabole creative». Il programma del pianista è fitto: «A fine dicembre - racconta - partirò per un lungo tour in Giappone, Cina e Corea e poi nuovamente in Italia per Rachmaninov 2 con la Filarmonica Toscanini e tanti altri concerti in Europa. La musica è il leit-motiv della mia vita, ma apprezzerò sicuramente anche la buona cucina e il mare della Sicilia».

Grazie alle sue interpretazioni anticonvenzionali e alla tecnica straordinaria e innovativa, Pogorelich ha intrapreso una fitta e fortunata carriera internazionale che prosegue ancora oggi e che lo ha portato a suonare con i Wiener Philharmoniker, Berliner Philharmoniker, London e Chicago Symphony Orchestra, New York e Los Angeles Philharmonic, Concertgebouw Orchestra di Amsterdam.

Nel mese di dicembre, all’interno del cartellone di Palermo Classica Winter, ci saranno altri due appuntamenti che vedranno protagonisti artisti di notevole spessore internazionale: il 15 dicembre il duo recital per violino e pianoforte dei fratelli Troussov ed il 23 dicembre il pianista russo Alexander Yakovlev, vincitore di 30 primi premi e più di 50 premi in concorsi pianistici internazionali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X