stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Palermo, a «Una marina di libri» arrivano Terranova, Torregrossa e Piazzese
LETTERATURA

Palermo, a «Una marina di libri» arrivano Terranova, Torregrossa e Piazzese

Palermo, Cultura
Foto di Federica Ungaro

Si chiude domani, domenica 12 giugno, la tredicesima edizione di Una marina di libri, il Festival dell’editoria indipendente, con la direzione artistica del giornalista e scrittore Gaetano Savatteri, che quest’anno ha come filo conduttore Pensieri Corsari, un omaggio a Pier Paolo Pasolini. Il parterre degli ospiti di domani - nella sede di Villa Filippina, a Palermo - si arricchisce di nuove presenze con l’arrivo di illustratori, autori e attori.

Alfonso Cucurullo - narratore, attore, lettore e formatore  - alle 10 allo Spazio Dudi-Scirocco coinvolgerà bambine e bambini e scrittori e scrittrici amati e apprezzati da un vasto pubblico. Un appuntamento dedicato a storie straordinarie che nascono dal buio, da viaggi in terre lontane, da voce e musica o semplicemente dalle pagine di un libro.

Alle 10.30 allo Spazio Ponente Degustalettura Un tè con Pier Paolo Pasolini di Morena Rossi (Narrafood Edizioni). Interviene l'autrice, Morena Rossi.

Alle 11 (Area Moak) Antonio Balsamo con Mafia: fare memoria per combatterla (Vita e pensiero). Intervengono Roberto Conti, Salvatore De Luca e Maurizio De Lucia, modera Elvira Terranova, sarà presente l’autore. Utilizzando lo stile di un reportage in presa diretta, il libro del giudice Balsamo racconta l'origine e l'evoluzione della mafia, l'affermazione del suo potere, l'espansione al Nord, la rete di relazioni internazionali, componendo un quadro coerente alla luce dei più recenti accertamenti giudiziari e di testimonianze inedite.

L’appuntamento con la poesia di Pasolini (ore 11, Teatro Coop, Poesie in forma di rosa di PPP) è affidato alla voce di Stefania Blandeburgo che leggerà Glicine.

Alle 12.30 (Casa Birra Messina), la presentazione del libro La vita in ordine alfabetico di Ugo Cornia (La nave di Teseo). Interviene Mario Valentini, presente l’autore. Ugo Cornia compone una sorprendente enciclopedia sentimentale di piccole e grandi storie da una provincia mitica, remota e vicinissima, tra eroi improvvisati e urgenze indifferibili. Un romanzo emiliano distillato in ordine alfabetico, uno sguardo ironico e spiazzante sul disordine della nostra vita.

Alle 17 (Teatro Coop) Giuseppina Torregrossa con Il fatto è uno e il discorso è un altro (Marsilio). Interviene Sara Scarafia, presente l’autrice, letture di Stefania Blandeburgo. Dopo il successo di Morte accidentale di un amministratore di condominio, la seconda indagine dell’ispettore Mario Fagioli. Eleonora chiama Livia per annunciarle la morte improvvisa della madre, dalla voce della sua amica del cuore Livia capisce che oltre il dolore c’è altro. La penna affilatissima di Torregrossa eccelle nell’assestare con leggerezza colpi durissimi ai vizi più diffusi della società.

Sempre alle 17 (Area Moak), la presentazione del libro Etnografie ad arte. Agency, mimesis, creatività e pratica degli artworks a cura di Rosario Perricone (Edizioni Museo Pasqualino). Intervengono Michele Cometa e Francesco Faeta. Modera Umberto De Paola. Sarà presente il curatore. Studiosi di diversi ambiti disciplinari riflettono su concetti, nozioni e oggetti che si pongono al crocevia tra le discipline dell’antropologia, storia dell’arte, semiotica, studi culturali, visual culture, delineando fenomeni di ibridazione delle pratiche artistiche ed etnografiche.

Alle 17.30 (Casa Birra Messina) Vincent Message con Cora nella spirale (L'orma editore). Interviene Daniela Brogi, presente l’autore. Cora nella spirale è un romanzo che parla la lingua del presente per comporre il ritratto indimenticabile di una donna dei nostri giorni: quando nel 2008 fallisce la Lehman Brothers, Wall Street crolla e l'onda d'urto è spaventosa e impatta anche l'altra sponda dell'oceano. Al rientro dal congedo di maternità, Cora Salme, impiegata parigina, si ritrova alle prese con nuovi capi e un ambiente competitivo e asfissiante.

Alle 17.30 per Gli scrittori che ci mancano l’omaggio di domani sarà dedicato a Giorgio Manganelli (Palco Tenute Orestiadi),  scrittore, traduttore, giornalista, critico letterario, curatore editoriale e docente, nonché uno dei teorici più coerenti della neoavanguardia. Fece parte del Gruppo 63. Interviene Salvatore Silvano Nigro.

Giorgio Fontana con Il Mago di Riga (Sellerio) è in programma alle 18 all'Area Moak. Interviene Giorgio Vasta, presente l’autore. Michail «Misa» Tal' (1936-1992) fu il più giovane Campione del mondo della storia. In questo romanzo Giorgio Fontana racconta l'epica di un uomo straordinario che raggiunge la vetta profondendo in ogni mossa l'amore per il rischio, lontano da qualunque cinismo, e dimostrando a un mondo incredulo che talora le storie sono più forti della realtà.

Nadia Terranova parteciperà (18.30, Palco Tenute Orestiadi) all’incontro Donne in amore. Chissà come chiameremo questa nostalgia. Giuliana Saladino (1925-1999), giornalista e scrittrice di impegno politico e civile, viene ricordata da Nadia Terranova in occasione della ripubblicazione di Romanzo civile (Sellerio), in una nuova edizione accompagnata da uno scritto di Dacia Maraini.

Per Alessandro Robecchi (19, Teatro Coop), con Una piccola questione di cuore (Sellerio), previsto l'intervento di Santo Piazzese, presente l’autore. Due indagini che finiscono per incrociarsi, Carlo Monterossi, Oscar Falcone, la Cirrielli, Ghezzi e Carella formano un unico gruppo, tra battibecchi, divergenze e diverse visioni del mondo. E insieme ci trascinano dentro la Milano Nera di Alessandro Robecchi. Un giallo d’alta scuola; un intreccio che è come un meccanismo perfetto, un ritmo che conquista subito il lettore.

Alle 18.30 (Spazio Mezzogiorno), la presentazione del libro Una giovane coppia di Angelo Vecchio (Edizioni Leima). Intervengono Marina Finettino e Domenico Seminerio, presente l’autore.

Un amore nella guerra di Palermo (alle 19 all’Area Moak) presenterà Felice Cavallaro con Francesca. Storia di un amore in tempo di guerra (Solferino) e Tony Gentile con Sicilia 1992 – Luce e memoria (Silvana Editoriale) . Interviene Piero Melati, presenti gli autori. Nel libro di Cavallaro il ritratto di una donna, Francesca Morvillo, insieme all'uomo al quale ha scelto di stare accanto fino all'ultimo, consapevole del pericolo: Giovanni Falcone. Le loro vite si intrecciano nella stagione più difficile del conflitto tra lo Stato e Cosa Nostra. Di fianco il reportage di Tony Gentile, che racconta il quotidiano di una città e di un'isola piena di contraddizioni: vita di strada, politica, omicidi, fino alla testimonianza diretta e inconsapevole di una guerra non dichiarata.

Per Marina Rolls (19.30, Casa Birra Messina) il libro Ti racconto una canzone a cura di Massimiliano Nuzzolo e Eleonora Serino (Arcana). Interviene Matteo Di Gesù, saranno presenti uno dei due autori, Massimiliano Nuzzolo, curatore, e Nicolò La Rocca, coautore.

Sempre alle 19.30 (Palco Tenute Orestiadi) Gino Cortese - Storia di un partigiano con la presentazione dei libri Straordinarie Le lettere delle donne del PCI a Gino Cortese di Enrico Cortese (Navarra Editore) e  Il Commissario Ilio, sempre di Enrico Cortese (Salvatore Sciascia Editore). Intervengono Sergio Infuso, Santo Lombino e Salvatore Nicosia. Sarà presente l’autore L’evento è promosso in collaborazione con l’Istituto Gramsci Siciliano.

Attraverso i due libri scritti dal figlio Enrico, l'incontro disegnerà un ritratto dello storico partigiano siciliano Gino Cortese, tra i primi organizzatori della Resistenza nel parmense ed esponente del PCI siciliano sino al ’67. Un focus importante sarà poi dedicato alle trentotto lettere inedite scritte tra l’agosto del ’48 e il luglio del ’49 da sei giovanissime donne del PCI allo stesso Cortese, in carcere per ragioni politiche.

Costanza Di Quattro (alle 20 al Teatro Coop) con Giuditta e il Monsù (Baldini e Castoldi): interviene Mario Azzolini, interventi musicali di Mario Incudine, sarà presente l’autrice. C'è chi va in sposa a un parente e chi a Gesù Cristo, ma c'è pure chi l'amore, di quello che soffia sui cuori giovani, lo troverà lì dov'è sempre stato: a casa. Dopo Donnafugata, Costanza Di Quattro invita a sfogliare un nuovo album di famiglia, fatto di segreti inconfessabili, redenzioni agrodolci, e tanta, infinita dolcezza.

Sempre alle 20 (Area Moak) Antonio Monda con Il principe del mondo (Mondadori). Interviene Ninfa Colasanto, presente l’autore. New York, ottobre 1927. Sono i giorni in cui Sam Warner, il più autorevole dei Warner Bros, con l'introduzione del sonoro, sta cambiando per sempre la storia del cinema e della cultura del Novecento. Assistente del grande produttore cinematografico è il giovane Jake Singer, che dopo la morte improvvisa di Warner passerà al servizio di Joe Kennedy, il capostipite della più importante famiglia americana del XX secolo.

La tredicesima edizione di Una marina di libri si chiuderà con la proiezione (ore 21.15) sul maxi-schermo di Parco Villa Filippina della partita di calcio Palermo-Padova per la finale dei play off di serie C.

Il Festival del libro è organizzato da Nicola Bravo del Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & Dintorni, da Navarra Editore e Sellerio Editore, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Palermo e della Libreria Dudi, alla quale è affidato il programma dedicato a bambine/bambini e ragazze/ragazzi. Gli editori presenti in questa edizione sono 88.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X