stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Le Giornate del Fai a Palermo: il Circolo Unione, il palazzo che fu il regno di donna Franca Florio
LA SCHEDA

Le Giornate del Fai a Palermo: il Circolo Unione, il palazzo che fu il regno di donna Franca Florio

Palermo, Cultura
Lo scalone del Circolo Unione

L’apertura nelle Giornate del Fai a Palermo permette la visita guidata - riservata agli iscritti al Fai - di un luogo oggi accessibile esclusivamente ai soci del Circolo Unione. Si visiteranno i diversi ambienti dell’edificio: lo scalone, le sale di conversazione, l’antica sala da pranzo.

Particolarmente degna d’interesse è la camera in cui è stata trasferita la camera da letto di donna Franca Florio. Il soffitto è opera pittorica di Salvatore Gregorietti: con puttini tra motivi floreali, trova perfetto riscontro nel pavimento maiolicato con petali di rosa, disegnato da Filippo Palizzi e realizzato da Francesco Nagar.

Il palazzo cosiddetto Florio-Fitalia costituisce oggi solamente una piccola porzione di un vastissimo complesso architettonico che si affacciava su piazza Principe di Camporeale e aveva alle spalle un parco di numerosi ettari. Tale complesso venne realizzato grazie all’acquisizione progressiva di edifici e aree verdi, avviata da Vincenzo Florio negli anni Quaranta dell’800 e proseguita dai suoi eredi.

Con il crollo dell’impero economico della famiglia Florio, la villa perdette la sua unità e fu comprata da diversi proprietari. La facciata sulla piazza Principe di Camporeale fu tagliata in due ali dall’apertura della via Oberdan e il parco venne lottizzato dalla Società Sicula Immobiliare, con la creazione del viale Regina Margherita. L’edificio fu acquistato a seguito delle difficoltà economiche dei Florio dal principe di Fitalia e da questi, dopo qualche anno, donato alla Curia, che lo assegnò poi alla Congregazione delle Figlie di San Giuseppe. Nel 2014 è stato preso in affitto al Circolo Unione di cui, nel 1908, fu presidente proprio Vincenzo Florio, fratello di Ignazio jr e inventore della Targa. All’interno le sue costruzioni conservano notevoli tracce dello splendore ornativo di un tempo. Alcune sale risentono del pesante gusto decorativo eclettico, mentre altre costituiscono esempi di un gradevole Liberty. La grande sala da pranzo fu trasformata in cappella dalle suore, che fecero realizzare a Michele Dixit un dipinto per l’altare con San Giuseppe e Gesù adolescente.

Circolo Unione Palazzo Florio

Piazza Principe di Camporeale 7 - Palermo
Apertura: sabato 26 marzo e domenica 27 marzo – ore 10/16.30
Riservata agli iscritti al Fai

Palermo, dal liberty al barocco: ecco i tesori delle giornate del Fai, schede e foto

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X