stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Palermo, la violinista Chiara Zanisi all’Oratorio di Santa Cita
MUSICAMENTE

Palermo, la violinista Chiara Zanisi all’Oratorio di Santa Cita

Insieme all’Arianna Art Ensemble eseguirà Bach, Vivaldi, Handel e Telemann

La X stagione concertistica dell’associazione MusicaMente di Palermo prosegue il 30 ottobre, alle 21, presso l'Oratorio di Santa Cita, con il concerto della violinista Chiara Zanisi che, insieme all’Arianna Art Ensemble, proporrà un concerto dal titolo “Il rumore dell’anima”, un viaggio intorno al repertorio per violino di quattro grandi pilastri del barocco come Johann Sebastian Bach, Antonio Vivaldi e Georg Philipp Telemann e Georg Friedrich Handel.

Compongono l’Arianna Art Ensemble: Francesco Colletti (violino), Valeria Caponnetto (violino), Sara Bagnati (viola), Andrea Rigano (violoncello), Marco Lo Cicero (contrabbasso), Cinzia Guarino (clavicembalo), Paolo Rigano (arciliuto e chitarra barocca).

Per la violinista Chiara Zanisi si tratterà di un ritorno tanto atteso nel capoluogo siciliano. Un concerto rimandato nei mesi a causa della chiusura dei teatri e delle difficoltà legate ai numerosi decreti italiani.

“Ad un certo punto, dopo anni ininterrotti di viaggi e concerti, il mondo ti chiede di chiuderti in casa per un lungo periodo. Non è una scelta, i teatri sono chiusi, il pubblico e i musicisti in isolamento, il mondo è in pausa. Il cuore si riempie di un silenzio sconosciuto e per la prima volta capisci che tu hai bisogno di suonare per un pubblico, anche solo per una persona, così come una pianta in vaso ha bisogno di dissetarsi, almeno ogni tanto. Il frastuono dei viaggi si tramuta in silenzio, ma è un vuoto in crescendo, che alla fine diventa rumore. Finalmente solo davanti alla tua anima, costretto al confronto, il vuoto si riempie di domande.

Il disagio del cambiamento forzato, l'euforia di una nuova opportunità di crescita, tutto si mischia e non puoi fare altro che stare seduto ad ascoltare questo nuovo, inaspettato, doloroso, prolifico rumore dell’anima”, spiega Chiara Zanisi, che prosegue:”Questo concerto, rimandato nei mesi a causa della chiusura dei teatri e delle difficoltà legate ai numerosi decreti italiani, vuole essere la testimonianza di un nuovo inizio. Senza velleità musicologiche o programmi a tema, solo suoni immaginati per mesi e rincorsi in cerca di una cura alla mancanza di tutto.

Spezzare il silenzio assordante di questi anni di concerti annullati e di teatri chiusi, lasciandosi alle spalle la riduttiva esperienza dell’ascolto in streaming. Solo musica, musicisti e pubblico, le tre componenti fondamentali dell’energia di qualsiasi evento.

Un omaggio allo spettacolo dal vivo, l'unico in grado di nutrire davvero chi suona e chi ascolta”, conclude la violinista.

Chiara Zanisi, musicista milanese, violinista specializzata in musica antica su strumenti originali. Dopo le sue apprezzatissime 6 Sonate per Cembalo e Violino di J.S.Bach BWV 1014-1019 (Zanisi/Nuti, 2017), Outhere Music/Arcana ha pubblicato nel 2018 un altro suo importante progetto, “Suite Case - Violin Duos from Vivaldi to Sollima”(Zanisi/Barneschi, 2018), un viaggio attraverso la musica per due violini senza accompagnamento dal barocco ad oggi che ha riscosso grande successo di pubblico e di critica.

La rivista Diapason lo ha definito: “Un album meraviglioso da tutti i punti di vista”. Nel 2020 è uscito, sempre per Outhere Music/Arcana, “Suite Case 2 – Duos for Violin and Cello from Vivaldi to Sollima", un viaggio molto speciale per violino e violoncello, di nuovo a zig zag dall'antico al moderno, registrato accanto al violoncellista e compositore Giovanni Sollima.

Ai concerti come solista e come musicista da camera affianca un fitto calendario di esibizioni in tutto il mondo con i più apprezzati ensemble specializzati nella prassi musicale del XVII e XVIII secolo, come l’Amsterdam Baroque Orchestra (T. Koopman), Il Giardino Armonico (G. Antonini), La Risonanza (F.Bonizzoni), Il Canto di Orfeo (G. Capuano), I Barocchisti (D. Fasolis), Les Musiciens du Prince (C. Bartoli), Le Concert des Nations (J.Savall), l'Orchestra del Teatro alla Scala su strumenti originali ed altri ancora. Dopo gli studi presso il Conservatorio di Milano, l'Accademia Chigiana di Siena, la Scuola Civica di Milano, la Scuola di Musica di Fiesole ha continuato i propri studi con un Master presso la Hochschule di Lugano con Carlo Chiarappa ed in seguito si è specializzata presso le più rinomate accademie europee di musica antica.

E' stata spalla dell’Orchestra Barocca dell’Unione Europea (E.U.B.O.) sotto la direzione di R. Goodman, P. Goodwin and L. U. Mortensen.

Ha registrato un centinaio di cd per Arcana, Emi, Sony, Naive, Passacaille, Chandos, BBC, Deutsche Radio, Naxos, Virgin Classic, Deutsche Harmonia Mundi, Decca, Alpha ed altre etichette.

La sua ultima masterclass di musica barocca è stata presso il conservatorio di Como, durante tutto il 2019.

Insieme ai Tetragonauti Onlus ha ideato un progetto sociale, la “Musica a Vela per i Luoghi Feriti”: un tour molto speciale di concerti in luoghi di mare segnati da gravi accadimenti politici e storici, seguito dai ragazzi de “Le vie del Mare”, minorenni con reati penali messi alla prova dal Giudice e ospiti per 100 giorni di una barca a vela. Per questo progetto ha suonato nella Chiesa di Capaci, in trio con Giovanni Sollima e Francesco Colletti, in ricordo della strage.

Chiara Zanisi suona un violino Giuseppe Gagliano del 1761.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X