stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Ecco cosa fare oggi a Palermo
CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

Appuntamenti

L’Arsenale della Real Marina e il Teatro Golden, il capoluogo siciliano ospiterà – oggi e domani– lezioni, workshop, confronti, eventi e noches de milonga,  oltre ad uno degli spettacoli più interessanti del tango di nuova generazione. Un’anticipazione a sorpresa si avrà proprio in queste ore: sia l’aeroporto Falcone e Borsellino che una delle piazze più importanti della città saranno “invasi” dai tangueri, in un unico flash mob sul filo dell’improvvisazione. Da oggi inoltre, l'Arsenale Borbonico si trasformerà in un'enorme "casa del tango" per le lezioni e le esibizioni di fronte alla giuria; allestiti anche stand dedicati agli accessori per gli appassionati di tango.

E' in corso nell'atrio "Paolo Borsellino" della Biblioteca Comunale di Casa Professa, "Ballarò tra storia, cultura, tradizioni e linguaggi di strada". Un progetto promosso dall'associazione "Officina Ballarò", che per tutta l'estate trasformerà il popolare quartiere palermitano in una galleria d'arte a cielo aperto, ospitando artisti pronti a raccontare il loro modo di vedere questa zona del centro storico con i loro tanti talenti. Si potrà ammirare la  mostra pittorica "Locus Arte e Cultura" dei maestri Stefano Donato e Filippo Lo Iacono. Nell’attiguo lavatoio medievale, invece, ecco la mostra fotografica "Palermo di luce e d'ombra" di Giorgio Di Fede. Spostandosi nella Chiesa dei “SS. Crispino e Crispiniano” si potrà sognare con gli abiti di Filippo Calì con la mostra "Il Gattopardo sfila a Ballarò". Insieme a lui le opere pittoriche di Salvatore Napolitano e delle sue "Raffinate Libertà". Tutte le esposizioni si potranno visitare sino al 30 maggio (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30; il mercoledì dalle 8.30 alle 17.30)

Fino al 23 maggio in viale Regione Siciliana, di fronte al carcere Pagliarelli ci sarà l'iniziativa "Jurassic Expo". Ingresso 7 euro, gratis per i bambini sotto i tre anni.

Terzo incontro per il progetto “Fuori/Confine. Palcoscenico multiculturale”, oggi alle 17,30, al Centro Amazzone di Palermo (ex convento dello Spirito Santo). L’iniziativa, a cura di Claudia Brunetto e Marta Occhipinti, ha già visto protagoniste le comunità del Capo Verde e del Bangladesh e rientra nel programma di attività sociali, culturali e artistiche del Centro Amazzone.

Da 5 al 7 maggio entra nel vivo la festa dell'Infiorata di Termini Imerese iniziata a fine aprile. Oggi  a partire dalle 12 la via Giacinto Lo Faso nel centro storico diventerà teatro della realizzazione delle opere realizzate con i petali dei fiori mentre il giorno dopo il corso sarà aperto a tutti e ci sarà il passaggio processionale del Santissimo Crocifisso. A corredare il cartellone della festa iniziata a fine aprile, sagre, eventi folkloristici e, per domenica 6 maggio, anche visite guidate gratuite di chiese e monumenti su prenotazione.

 

A teatro

Oggi alle 21  nella cornice del Teatro Mediterraneo Occupato lo spettacolo Faust Memories, perturbante rilettura del Faust di Wolfgang Goethe di Lenz Fondazione di Parma che  tornerà in Sicilia su invito di Adiacenze, Laboratorio di ricerca e promozione delle nuove estetiche teatrali e musicali del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell' Università degli Studi di Palermo e dell' Arcidiocesi di Palermo.  Il critico teatrale Nicola Arrigoni sulle pagine di Sipario introduce il nuovo allestimento, debuttato a marzo scorso negli spazi parmigiani di Lenz Teatro, di Faust Memories diLenz Fondazione.

Ultime recite al Teatro Massimo di Palermo per La grande danza: Doda, Duato, Kylián, spettacolo di danza con tre coreografie di Gentian Doda, Nacho Duato e Jiri Kylián ancora in scena oggi alle ore 18.30.

Da leggere

Maggio mese dell’amore e delle rose è il titolo del terzo reading poetico FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) organizzato da Sara Favarò, delegato regionale per la Sicilia della Federazione che
ha sede a Roma e delegazioni in tutta Italia, Stati esteri comunitari e non. L'appuntamento è fissato per oggi alle 17,30 al Mercato Excelsior di via Cavour. Il Reading segue le due precedenti edizioni: “Amore in siciliano”  e “Semplicemente Estate”.  La manifestazione, come le precedenti, gode
del patrocinio del Comune di Palermo e della collaborazione artistica del Gruppo d’Arte Sikelia di cui Sara Favarò è presidente.

 

Da sentire

Il pianista Alexander Lonquich, una delle vedette della cinquantanovesima stagione dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, approda sul palcoscenico del Politeama Garibaldi anche nella veste di direttore dell'Orchestra. E' il protagonista del concerto di venerdì 4 maggio alle 21. In programma il Concerto n.1 in mi minore op. 11 per pianoforte e orchestra di Frédéric Chopin (1810-1849). Nella seconda parte del concerto sarà proposta la Sinfonia n.2 in do maggiore op. 61 di Robert Schumann (1810-1856). Appuntamento oggi  alle ore 17,30.

Da vedere

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X