stampa
Dimensione testo
ALLA SCUOLA FALCONE

Palermo, laboratori e nuove tecnologie contro la dispersione scolastica

PALERMO. Si svolgerà venerdì 4 marzo alle 10, alla scuola “Giovanni  Falcone” di via Ernesto Basile, a Palermo, l’evento conclusivo  del progetto contro la dispersione scolastica, TAG (Tecnologia  Ambiente Grafica per la Scuola).

Progetto, co-finanziato da  Fondazione con Il Sud ed iniziato nel settembre del 2014 . Gli alunni  protagonisti dell’iniziativa presenteranno i lavori realizzati durante i  percorsi formativi.

Le scuole coinvolte, infatti, hanno dato vita a  laboratori di grafica per packaging e web, laboratori di e-commerce,  sulle tecnologie ambientali e alimentari. Ma non solo. È stato avviato  anche un percorso trasversale sulla legalità, lo sportello informativo,  l'orientamento scolastico e professionale, il percorso motivazionale  per le classi “ponte”.

Oltre ai ragazzi, i protagonisti sono stati anche i  docenti, i volontari e i genitori con cui è stato possibile svolgere  momenti di formazione, un corso per il conseguimento della licenza  media e degli stage nelle aziende e nelle imprese del territorio.

Il  progetto educativo ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare gli  studenti palermitani sulle criticità legate alla dispersione  scolastica, promuovendo l’importanza dei processi scolastici e  formativi. A condividere e sostenere il piano rivolto al futuro  della città, sono stati numerosi istituti scolastici e  organizzazioni che operano nel mondo del sociale. Tra questi  l’associazione no profit, People Help the People. “Si è cercato di  spingere i ragazzi, con questi laboratori, a un approccio diverso al  concetto di impresa – sostiene Giuseppe Labita, presidente di People  Help the People – facendo conoscere quelle competenze di base  necessarie per avviare un sito e-commerce. Dimostrando che  l'utilizzo del web come mezzo per raggiungere i consumatori si rivela  molto efficace ed efficiente in quanto, con pochi mezzi, è possibile  raggiungere segmenti di mercato molto distanti geograficamente e  molto eterogenei tra loro”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X