stampa
Dimensione testo
CITTA' DA VIVERE

Omaggio a Martha Graham, ballerini in scena a Palermo

di

PALERMO
A teatro
Oggi, giovedì e venerdì alle 18.30, sabato alle 20.30, domenica alle 17.30 al teatro Massimo ci sarà un ’“Omaggio a Martha Graham”. Si esibiranno i ballerini della Martha Graham Dance Company e quelli del corpo di ballo del teatro Massimo. Biglietti da 85 a 12 euro.
-
Fino al 15 novembre al teatro Agricantus va in scena “Amore trepuntozero” di e con Claudio Casisa ed Annandrea Vitrano, i Soldi Spicci. Biglietti 13-15 euro.

Appuntamenti
Lavoro pulito e sfruttamento nelle campagne siciliane. Se ne parla oggi nel corso di un seminario dedicato al mondo dell’agricoltura, con un focus specifico al comparto agrumario, ospitato nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (SAF) dell’Università di Palermo (viale delle Scienze, Edificio 4,ore 16).
Sarà presentato il rapporto “Filiera sporca: gli invisibili dell’arancia e lo sfruttamento nell’anno di Expo 2015”, un documento realizzato dalle associazioni Da Sud, Terra!Onlus e Terre Libere con il contributo di Open Society Foundation che fa luce su casi di sfruttamento di braccianti nelle campagne di Sicilia e Calabria. Introdotti dal prof. Paolo Inglese (coordinatore del Consiglio Interclasse Pta), interverranno Luciano Gristina (vice direttore del Dipartimento SAF); Maurizio Carta (presidente Scuola Politecnica); Fabio Ciconte (Terra! Onlus, co-autore di Filiera Sporca); Alfio Mannino (Flai CGIL Catania); Giuseppe Scifo (CGIL Ragusa); Federica Argentati (presidente Distretto Agrumi di Sicilia); e i produttori Giovanni D’Agati (presidente del Consorzio Mandarino Tardivo di Ciaculli) e Salvatore Pannitteri (Arancia Rosaria). Conclude Alessandro Bellavista (Università degli Studi di Palermo).

Da leggere
Oggi alle 18,30 alla libreria Modusvivendi ci sarà la presentazione del libro di Maria Antonietta Ferraloro "Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo". Prevista una degustazione di vini. Ingresso libero.

Da vedere
Fino al 15 novembre dalle 17 alle 20 a Palermo, Villa Adriana (Via San Lorenzo 282), la mostra “La Favola dell’Abito da Sposa”. Un viaggio nel costume e nelle tradizioni del matrimonio nel nostro Paese, a cura di Vincenza Zito e Salvatore Schicchigno. L’esposizione offre un’ampia visione degli abiti e determina un’evoluzione di stile dell’abito da sposa negli ultimi 50 anni. L’evento è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio comunale di Palermo in collaborazione con il Club Itaca Villa Adriana.
-
All’Archivio Storico Comunale di via Maqueda è in corso fino al 15 novembre la mostra “Numero d’oro, armonia del mondo” curata da Antonina Greco e organizzata da Sabir con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura. Porte aperte dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il mercoledì anche dalle 15 alle 18. Sabato e domenica dalle 9 alle 18.
-
Nella sala delle Armi dello Steri è in corso fino al 19 dicembre la mostra multimediale “Unescosites”. I monumenti siciliani patrimonio dell’Umanità sono visitabili con gli artglass. Dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 19,30 . Biglietti 3-7 euro.
-
Al teatro Biondo fino al 31 dicembre ci sarà la mostra “Facevano teatro – Cimeli e memoria dai teatri palermitani della Belle Epoque”. In esposizione abiti, biglietti e locandine provenienti dalla collezioni private di Umberto Cantone, Roberto Lo Sciuto e Aldo Maria Caruselli e dal museo del costume di Mirto. Da martedì a domenica nelle ore 10-13 e 16-19.
-
Al Tepidarium dell' Orto Botanico di via Lincoln è possibile visitare la mostra fotografica Dalla parte dell' Orto che raccoglie trenta scatti di Giovanni Pepi dedicati al sito accademico, a due passi dalla sede del Giornale. L’allestimento è visitabile fin oltre l' Epifania, ad ingresso libero negli orari di visita dell' Orto Botanico.
-
Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitanoFrancesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele che durerà per tutto l’autunno. Ingresso gratuito da via Filippo Patti 2.
-
A Palazzo Sant'Elia di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.
-
Il Museo Civico di Castelbuono, ospita fino al 19 novembre, due mostre: “As unreal as everything else”di Seb Patane e “Grand Hotel ed des Palmes” di Luca Trevisani, a cura di Laura Barreca e Valentina Bruschi. La prima presenta un nuovo video sulla pratica dei Book Club, gli incontri dove i membri del gruppo si riuniscono per discutere di un libro scelto. La mostra di Trevisani fa parte di un progetto complessivo sul rapporto uomo-natura E si sviluppa su un lavoro di ricerca durato diversi mesi, con il Museo Minà Palumbo, a partire dalla collezione botanica e dall’erbario ottocentesco.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X