stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura In mostra al Mandralisca di Cefalù le gemme antiche del barone
ARTE

In mostra al Mandralisca di Cefalù le gemme antiche del barone

L’orafo Salvo Giglio ha realizzato un gioiello unico con la figura mitologica di un centauro

CEFALÙ. Il museo Mandralisca espone un altro suo tesoro: una preziosa collezione di gemme incise che raccoglie gioielli risalenti a un periodo compreso tra il quinto secolo avanti Cristo e il primo dopo Cristo. La mostra “Fascino senza tempo”, curata da Rosalia Liberto, sarà inaugurata venerdì 24 ottobre alle ore 17. Nelle sale del museo saranno presentati il catalogo e due creazioni ispirate alle incisioni delle gemme.

L’orafo Salvo Giglio ha realizzato un gioiello unico con la figura mitologica di un centauro. I docenti e gli studenti dell’istituto alberghiero presenteranno invece una linea di cioccolatini, le “dolci gemme del barone”: riproducono anch’essi le incisioni dei gioielli antichi.

Per la collezione è stata curata una nuova esposizione museografica che mette prima di tutto in luce le credenze magico-religiose legate alle pietre. La mostra svela anche aspetti nuovi dell’interesse del barone Enrico Pirajno di Mandralisca per l’archeologia e il suo impegno collezionistico. Ne sono testimonianza i testi sulle gemme presenti nella sua biblioteca che saranno pure esposti in pubblico per la prima volta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X