stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, la rapina e il benzinaio picchiato: in carcere due pregiudicati di 54 e 37 anni
POLIZIA

Palermo, la rapina e il benzinaio picchiato: in carcere due pregiudicati di 54 e 37 anni

A.I. e I.A. sono accusati di essere gli autori del colpo al distributore di carburante Eni di via Ernesto Basile lo scorso 29 agosto

La squadra mobile di Palermo ha arrestato due uomini di 54 e 37 anni, A.I. e I.A. (la polizia ha fornito solo le iniziali), accusati di essere gli autori del colpo al distributore di carburante Eni di via Ernesto Basile lo scorso 29 agosto. I due avrebbero minacciato i dipendenti e si sarebbero fatti consegnare 300 euro. Grazie alle indagini e ai sistemi di videosorveglianza i due sono stati arrestati e portati al carcere Lorusso di Pagliarelli.

I due, arrestati su delega della procura di Palermo, sono pluripregiudicati per reati specifici. Il giudice per le indagini preliminari ha ravvisato i gravi indizi di reato a carico degli indagati, consistenti nella rapina pluriaggravata, per aver agito mediante travisamento e attraverso la minaccia di un coltello e le percosse, per farsi consegnare i soldi da uno dei dipendenti, in quel momento intento a servire altri clienti al distributore. Quest’ultimo, peraltro, a seguito della caduta, sarebbe stato aggredito a terra da uno dei due rapinatori con dei calci. I due si sarebbero poi allontanati a bordo di un’autovettura parcheggiata poco distante.

Le indagini, svolte soprattutto mediante la visione dei numerosi impianti di videosorveglianza presenti in zona, hanno consentito di giungere all’identificazione dei due uomini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X