stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, ai Rotoli si torna a seppellire, ma per liberare i depositi ancora un mese di attesa
IN EDICOLA

Palermo, ai Rotoli si torna a seppellire, ma per liberare i depositi ancora un mese di attesa

Per cominciare a vedere realmente più liberi i depositi temporanei dei Rotoli, dove al momento continua no a rimanere in attesa di sepoltura con il rosso fisso circa 1300 defunti, bisognerà attendere la metà di novembre. Per quella data dovrebbero essere già pronti i loculi prefabbricati a più piani che la nuova amministrazione sta piazzando nei viali e che daranno una bella boccata d’ossigeno alle salette congestionate dalle bare sui pavimenti. Anche se oggi si scopre, decisamente in anticipo, la sorpresa dell'uovo di Pasqua: non ci saranno 424 posti, come annunciato, ma poco più di trecento.

Se i prefabbricati potranno ospitare meno salme, allo stesso costo e con la medesima concessione trentennale a tomba, le squadre della Reset stanno intanto continuando a liberare e seppellire in tutti gli spazi dove è possibile: già 32 quelli che hanno trovato pace nelle 40 fosse perenni trovate scavando tra un cipresso ed un muretto, lapide vicina a lapide, usando le vasche di cemento dei 189 ipogei ormai acquistati e difficili da sistemare per particolari vincoli architettonici nelle zone A e B.

Un servizio di Connie Transirico oggi sul Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X