stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, padre e figlio posteggiatori abusivi violenti: un arresto e un'altra misura
CARABINIERI

Palermo, padre e figlio posteggiatori abusivi violenti: un arresto e un'altra misura

Hanno aggredito e minacciato due automobilisti che si sono rifiutati di pagare il pizzo per parcheggiare la loro auto. I carabinieri del nucleo radiomobile di Palermo hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di due parcheggiatori abusivi, padre e figlio, accusati di tentata estorsione e lesioni personali ai danni di due palermitani che non avrebbero voluto pagare quanto richiesto per parcheggiare in piazza San Giorgio ai Genovesi, nella zona di via Cavour. Il provvedimento è stato emesso dal gip, su richiesta della procura, con l’applicazione degli arresti domiciliari al primo e dell’obbligo di presentazione alla pg e all’obbligo di dimora nel Comune di Palermo al secondo.

Le due vittime si sono rivolte ai carabinieri che hanno raccontato di avere subito atti di violenza e minacce dai due indagati. I due automobilisti, in cerca di parcheggio in centro, avrebbero dovuto pagare per lasciare l’auto, altrimenti avrebbero potuto subire ritorsioni. Nelle ultime settimane i carabinieri hanno intensificato i controlli, soprattutto in centro, denunciando diversi parcheggiatori che presidiano le strade soprattutto durante il fine settimana nelle zona della movida.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X