stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Salvo Ficarra e i giocatori del Palermo incontrano i piccoli pazienti oncologici
IL PROGETTO DELLA SAMOT

Salvo Ficarra e i giocatori del Palermo incontrano i piccoli pazienti oncologici

Salvo Ficarra e alcuni giocatori del Palermo, Matteo Brunori, Andrea Accardi, Andrea Silipo e Alberto Pelagotti, hanno incontrato alcuni piccoli pazienti oncologici, giocato con loro, firmato i palloni, visitato il museo interattivo dello Stadio, posato per la foto ricordo, nel corso dell’evento “Facciamo squadra” organizzato dalla Samot. La giornata rientra nel progetto "Ritorniamo a giocare" dedicato ai piccoli pazienti oncologici ha aiutato lo scorso anno 55 bambini oltre alle loro famiglie. Promosso dalla SAMOT in collaborazione con il Centro nazionale sportivo Libertas, con il supporto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, avviso 1/2020, è stato rifinanziato per il 2022. Ed è nata una vera e propria rete con enti del territorio: dal Palermo F.C. al SiMuA (Sistema Museale di Ateneo con Orto Botanico e Museo Gemmellaro); Virgin Active Italia, PalermoFavorita, il Teatro Massimo. Ogni struttura ospiterà i bambini per visite e attività, ma sono previsti anche laboratori didattici, gruppi Scout, escursioni all’aria aperta.

Inoltre, domenica prossima alcuni bimbi con le loro famiglie e gli operatori sanitari potranno sedere in tribuna per la partita Palermo-AZ Picerno e a metà giugno lo stadio li accoglierà per un’intera giornata sul campo in erba.

“Io mi sento sempre un po’ bambino quando faccio i miei film - ha dichiarato Salvo Ficarra -, le risate dei più piccoli vengono dalla pancia, sono spontanee. Samot è un’associazione seria che da anni lavora con i bambini malati, è giusto mettere il nostro nome e la nostra faccia sul loro progetto”.

“Regalare un sorriso a questi bambini è stato bellissimo”, ha aggiunto Alberto Pelagotti. “Renderli felici: mi verrebbe voglia di abbracciarli ad uno ad uno. Tutti noi da bambini volevamo diventare calciatori: è giusto e bello che seguano i loro sogni”, ha sottolineato Matteo Brunori.

Secondo i dati diffusi, in Italia ogni anno si ammalano di tumore o leucemia oltre 1500 bambini e oltre 900 adolescenti, più di 44 mila persone (in media, trentenni) hanno avuto un tumore da bambini. Grazie ai progressi degli ultimi decenni, circa l’80 per cento dei malati guarisce e ritorna alla vita normale. In Sicilia il trend dei dati è in linea con quello nazionale con 150 nuovi casi di tumori in età pediatrica registrati in tutta l’isola. Di questi circa l’80 per cento sono curati dalle strutture di riferimento regionali, il 20 per cento in altre città italiane (soprattutto Firenze, Roma, Milano). Due sono le strutture ospedaliere siciliane per la cura dei bambini con malattia oncologica: il Centro di ematologia ed oncologia pediatrica dell'azienda Policlinico Vittorio Emanuele di Catania e l’Unità operativa di oncoematologia pediatrica dell’A.R.N.A.S. Ospedali Civico Di Cristina Benfratelli di Palermo, con cui da anni SAMOT collabora per la presa in carico dei piccoli pazienti oncologici in cure palliative domiciliari.

“Il nostro progetto ha come obiettivo il reinserimento dei bambini nella vita quotidiana attraverso il gioco e lo sport – dice Tania Piccione, coordinatrice per progetto Samot -; durante questo secondo anno organizzeremo attività soprattutto all’aperto e nella natura. La pandemia non ha di certo facilitato i rapporti e i bambini hanno bisogno di stare insieme, in gruppo, per dar loro un’idea di connessione con l’ambiente di vita”. Per Mario Lupo, presidente della Samot da oltre vent’anni, “oggi puntiamo la nostra attenzione sui bambini: è una bellissima esperienza per chi può dedicare il suo tempo a queste famiglie, offrendo un supporto anche psicologico”. Andrea Pantano del Centro nazionale Sportivo Libertas, è convinto che “lo sport sia fondamentale per tutti, per anziani, malati e bambini lo è ancora di più. Perché forma il carattere, il fisico e la mente”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X