stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Violenza sessuale al Giglio di Cefalù, condannato a quattro anni
IN EDICOLA

Violenza sessuale al Giglio di Cefalù, condannato a quattro anni

Una violenza sessuale all’interno delle mura dell’ospedale «Giuseppe Giglio» di Cefalù. È quello che avrebbero subìto due donne da un personaggio che vedevano ogni giorno durante il lavoro, tutti dipendenti da ditte esterne e non dall’omonima fondazione. Per questa accusa il tribunale di Termini Imerese presieduto da Vittorio Alcamo, a latere Alessandra Marino ed Erina Cirincione, ha condannato G.C., 49 anni di Cefalù, a quattro anni di reclusione, oltre al risarcimento alle presunte vittime, rappresentate dall’avvocato Giuseppe Minà.

Sul Giornale di Sicilia oggi in edicola un servizio di Giuseppe Spallino

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X