stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Piano Battaglia, pista da sci omologata per le gare ma mancano gli impianti di risalita
LA POLEMICA

Piano Battaglia, pista da sci omologata per le gare ma mancano gli impianti di risalita

Una pista omologata per gare nazionali e fatta quasi ex novo, con interventi pesanti e mirati, ma mancano ancora gli impianti di risalita.

E' un controsenso, quello che sta succedendo a Piano Battaglia, dove la Federazione Italiana Sport Invernali (F.I.S.I.) ha rilasciato il certificato di omologazione nazionale per lo slalom speciale della pista da discesa “Sparviero” dell'area sciabile attrezzata per la pista “Sparviero” con l'individuazione di tre partenze e due arrivi.

L'omologazione

L’omologazione della pista che sarà valida sino al 1 luglio 2031 è stata resa possibile grazie agli interventi, coordinati dal personale dell'Ufficio Edilizia Scolastica, Turistico-Sportiva e per le Attività Produttive della Direzione Edilizia e Beni Culturali, Resp. Ing Claudio Delfino.

L’omologazione nazionale della pista “Sparviero” va ad aggiungersi a quella rilasciata sulla pista “Mollica” per lo slalom speciale, in data 18 dicembre 2018 valida sino al 1 novembre 2028. La città metropolitana di Palermo, l'ex provincia, ha provveduto al livellamento delle pendenze, nei vari tratti, con eliminazione degli avvallamenti e dossi, in preparazione del loro utilizzo nelle stagioni invernali di innevamento, eseguiti, negli anni 2020-2021, nell'ambito del servizio di gestione delle piste da discesa lungo le piste da discesa “Sparviero”, “Mollica”, “Scoiattolo” e “Marmotta” e i sentieri di collegamento, ha posizionato dei dispositivi di protezione al fine di rendere più sicure le piste da discesa durante il loro utilizzo in condizioni di innevamento e ha resto più sicura la pista con cartelli e transenne.

“Con l'omologazione nazionale delle pista dello “Sparviero”, la Città Metropolitana di Palermo continua la sua azione per lo sviluppo turistico dell'area sciabile attrezzata di Piano Battaglia, e mantiene ancora una volta fede agli impegni già presi per dare impulso alla promozione turistica dell'area sciabile attrezzata di Piano Battaglia e garantire, in sicurezza, l'utilizzo della pista da parte di tutti gli utenti sciatori” lo ha dichiarato il Sindaco metropolitano, Leoluca Orlando.

Gli impianti di risalita

Il problema è, come detto, che i cantieri per gli impianti di risalita, e ovviamente anche questi ultimi, sono fermi. C'è infatti ancora un contenzioso tra la Provincia di Palermo e la Piano Battaglia Spa che, di fatto, sta bloccando gli interventi. E non ci sono aggiornamenti. L'ultimo è (l'ennesimo) incontro tra i legali delle due parti, ma non c'è ancora una soluzione e, anzi, non si vede ancora la luce.

La Città Metropolitana ribadisce di aver comunque portato a termine i lavori della pista e chiesto l'omologazione perchè in passato questo era stato chiesto ed erano arrivate anche sovvenzioni a riguardo, ma di certo è un peccato che dopo anni potrebbero tornare a disputarsi della gare a livello nazionale di sci a Piano Battaglia e il blocco degli impianti di risalita renda tutto certamente molto, molto più complicato, per non dire impossibile.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X