stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caso Saguto, diventa definitiva la condanna per il giudice Licata
CASSAZIONE

Caso Saguto, diventa definitiva la condanna per il giudice Licata

Col rigetto da parte della Cassazione del ricorso della difesa, diventa definitiva la condanna a 2 anni e 4 mesi inflitta in appello all’ex giudice delle misure di prevenzione del tribunale di Palermo Fabio Licata. Licata, trasferito per incompatibilità ambientale nel frattempo a Patti, è stato condannato per falso materiale.
Il giudice era stato coinvolto nell’inchiesta sugli illeciti nella gestione delle misure di prevenzione del tribunale di Palermo costata la condanna per corruzione e la radiazione dalla magistratura all’ex presidente Silvana Saguto.
La procura di Caltanissetta gli aveva contestato i reati di falso materiale, abuso d’ufficio e violazione del segreto istruttorio. Solo l’accusa di falso ha retto. Secondo l’accusa, il magistrato avrebbe siglato con la firma della Saguto tre provvedimenti giudiziari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X