stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Abusi su tre pazienti", chiesto il processo per lo psichiatra Marcello Grasso
PALERMO

"Abusi su tre pazienti", chiesto il processo per lo psichiatra Marcello Grasso

Marcello Grasso, Palermo, Cronaca
Marcello Grasso

Per la Procura di Palermo il quadro accusatorio è tale da poter saltare l’udienza preliminare e chiedere il giudizio immediato per Marcello Grasso, 70 anni, lo psicoterapeuta ora imputato di violenza sessuale ai danni di tre sue pazienti.

Grasso, fratello di Pietro, ex procuratore nazionale antimafia e già presidente del Senato, è stato accusato dalle sue pazienti, indicate come «persone offese» dal pm Giorgia Righi, nel corso di un incidente probatorio.

Nel processo - scrive Vincenzo Giannetto sul Giornale di Sicilia in edicola -, che adesso il presidente dei Gip o il suo aggiunto dovrà decidere se accordare o meno, senza passare dal filtro dell’udienza al Gup, non sarà necessario ascoltare le vittime, già sentite con i mezzi della cross examination e dunque con le garanzie difensive per Grasso, assistito dagli avvocati Vincenzo Lo Re e Fabrizio Biondo.

In quella circostanza erano stati depositati i filmati delle telecamere piazzate nello studio del professionista dagli agenti della Squadra mobile. Per 12 giorni erano state riprese le attività che si svolgevano durante le sedute. Grasso si è difeso sostenendo di avere adottato tecniche teatrali del burlesque e del ballo per «trattare» le pazienti, persone estremamente fragili e con problemi di autostima, di cui, secondo gli inquirenti, avrebbe approfittato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X