stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acqua vietata a Palermo, diminuiscono i valori di alluminio ma resta il divieto di consumo
AMAP

Acqua vietata a Palermo, diminuiscono i valori di alluminio ma resta il divieto di consumo

In relazione all’ordinanza sindacale che ha inibito l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano in alcune zone di Palermo, l'Amap comunica che i valori di alluminio riscontrati in uscita del potabilizzatore di Risalaimi stanno lentamente diminuendo. Il valore misurato ieri è stato pari a 222 µg/l (il valore limite per le acque ad uso umano è pari a 200 µg/l).

Nel ribadire che permangono le restrizioni imposte dall’ordinanza sindacale del 30 luglio, l’Amap comunica che i tecnici della Società hanno circoscritto le zone della città alimentate dal Serbatoio di Monte Grifone. In particolare la zona «Uditore» viene alimentata dal serbatoio Petrazzi e pertanto, anche a seguito di verifiche con esami di laboratorio, è da considerarsi non soggetta alle restrizioni dell’ordinanza sindacale.

La mappa aggiornata delle zone alimentate dal Serbatoio di Monte Grifone riguarda i rioni Noce, Zisa, Calatafimi, Basile, Roccella, Belmonte Chiavelli e Bonagia. Ogni aggiornamento sarà disponibile sul sito www.amapspa.it ovvero telefonando al numero 091.279111.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X